Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Vinitaly 2017 il 05 Aprile 2017
di Fabrizio Carrera


(Vincenzo Cusumano, Antonello Cracolici e Marcello Giacone)

Ne ha fatto un po' il suo leitmotiv: "La Sicilia è meglio di quello che raccontiamo". 

L'assessore siciliano all'Agricoltura Antonello Cracolici, oggi ha presentato alla stampa il "Palcoscenico Sicilia", lo spazio istituzionale che si troverà all'interno del Padiglione 2 del Vinitaly e in cui "saranno messi in scena" una dozzina di eventi che hanno già quasi fatto registrare il tutto esaurito. E il leitmotiv di Cracolici è il solito, da quando ha preso le redini di questo assessorato così complesso, ma così determinante per l'economia siciliana: "Mostreremo al mondo di cosa siamo capaci - dice l'assessore - Su quel palcoscenico presenteremo il meglio che la Sicilia del vino, ma non solo, può offrire e faremo vedere come, in pochissimo tempo e grazie allo sforzo di tutti, siamo diventati una vera eccellenza mondiale". Nello spazio, realizzato in collaborazione con l'Irvo e Cronache di Gusto, sono previsti 14 eventi diversi. Alcuni ve li abbiamo già raccontati, come la masterclass sul Cerasuolo (leggi qui), il confronto Etna/Barolo (leggi qui), la degustazione con vitigni sconosciuti e il professore Attilio Scienza (leggi qui) o la masterclass sul Grillo (leggi qui). "La nostra casella di posta è stata intasata da centinaia di richieste di partecipazione - spiega Fabrizio Carrera, direttore di Cronache di Gusto - Si tratta di buyer e produttori che scrivono da tutto il mondo, Cina compresa. Segno di un interesse importante nei confronti della nostra regione".


(Vincenzo Cusumano, Antonello Cracolici, Marcello Giacone e Fabrizio Carrera)

Al padiglione 2 saranno 152 le aziende vinicole presenti, circa il 15% in più rispetto allo scorso anno che hanno potuto partecipare anche grazie ai fondi stanziati dalla misura 3.2 del Psr sulla promozione. Ci saranno anche anche 16 aziende olivicole che esporranno i loro prodotti al padiglione Sol&Agrifood. "Nella preparazione degli eventi quest’anno abbiamo voluto costruire un filo invisibile che prova a raccontare la Sicilia che sta cambiando e lo faremo a partire dalla giornata di apertura del 9 aprile, alle 16 con lo scrittore Gaetano Savatteri, autore del libro “E’ ancora la Sicilia di una volta?” - spiega Cracolici - In quell’occasione dimostreremo, attraverso i vini, che la nostra terra non è più quella di una volta. Quest’anno al Vinitaly metteremo in mostra il meglio della nostra produzione enologica e racconteremo le tappe dello straordinario successo che stiamo registrando in questo settore. Il vino è l’ambasciatore della Sicilia che cambia”.

Alla presentazione, oltre a Vincenzo Cusumano direttore generale dell'Irvo e Marcello Giacone, commissario straordinario dell'Irvo, c'era anche il presidente dell'Unione Italiana Vini, Antonio Rallo: "L'imbottigliato di vini con etichette Igt e Doc, in Sicilia, è in aumento. Nel 2016 abbiamo superato 1,7 milioni di ettolitri imbottigliati e le Doc crescono più delle Igt. Questo conferma il ruolo di trascinatore che la Doc Sicilia ha verso le altre Denominazioni territoriali. Al Vinitaly andiamo con la consapevolezza di essere tra le prime Doc italiane per volume di imbottigliamento”.

G.V.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Savino Di Noia

Antica Cantina Forentum

Lavello (Pz)

3) Baccalà alla lucana

Sud Top Wine

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search