Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Vinitaly 2018 il 16 Aprile2018


(Claudio Tipa)

La Doc Montecucco festeggia i vent’anni. E’ nata nel 1998 con otto aziende, oggi ne fanno parte 64 aziende su 71 con 1.200 ettari vitati. 

Il territorio raggruppa 7 comuni, è situato nella provincia di Grosseto tra le denominazioni del Morellino di Scansano e il Brunello di Montalcino. “E’ composto da arenaria frammentata nelle zone più basse, il terreno muta la sua composizione lungo le pendici del Monte Amiata, dove si afferma la presenza di composti lavici, è proprio dal connubio tra questo terroir e la sapiente mano dei nostri coltivatori che nasce un sangiovese di grande valore, il Montecucco", afferma Claudio Tipa Presidente del Consorzio di Tutela. Nonostante la crescita della Doc e l’eterogeneità dei produttori, vi è l’assoluto rispetto per la campagna ed i suoi prodotti in un clima di piena simbiosi tra uomo e natura. Grande interesse suscita il Montecucco nel mercato statunitense e tedesco nella versione Docg rosso. Il territorio, altamente vocato alla produzione di sangiovese, gode di condizioni climatiche estremamente favorevoli. I vini sono più pronti nella zona di Castel del Piano, hanno una finezza maggiore nell’area di Cinigiano, ma necessitano di un affinamento più lungo. Le produzioni sono diverse tra loro ma ben definite. La vendemmia è anticipata tra metà settembre e fine ottobre. Il Consorzio ha ottenuto il riconoscimento Erga Omnes. Il 50% delle cantine opera in biologico e l’80% hanno una biologicità totale, alcune si stanno convertendo al biodinamico. La vinificazione e l’imbottigliamento deve avvenire esclusivamente nell’area di produzione.

Annalucia Galeone

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Patrizia Girardi

Amastuola Wine Resort

Crispiano (Ta)

4) Anche l'occhio vuole la sua parte

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search