Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Vinitaly 2019 il 06 Aprile 2019
di C.d.G.

di Federico Latteri, Verona

E' l'appuntamento più glamour ed esclusivo che anticipa il Vinitaly.

Anche quest'anno OperaWine è stata l'occasione per assaggiare alcuni dei vini dei produttori più interessanti del nostra panorama nazionale, selezionati appositamente dagli esperti di WineSpectator. Ai banchetti di degustazione, 103 produttori provenienti dalla gran parte delle regioni del nostra Paese che hanno portato alcune chicche veramente esclusive. Noi abbiamo selezionato alcuni degli assaggi più memoriabili che abbiamo fatto quest'anno.
ECCO DI SEGUITO

Barolo Lazzarito 2013, Vietti -
Un grande esempio di completezza, intensità e incisività.

Barolo Monprivato 2013, Giuseppe Mascarello - Come accade in numerose annate è un vino di Langa di gran pregio, esempio di stile e tradizione.

Barolo Bricco Boschis Vigna San Giuseppe 2011, Cavallotto - E' l'espressione fine del Barolo. Le sue note balsamiche lo rendono sempre piacevole. 

Brunello di Montalcino 2010, Baricci - Autenticità in bottiglia. Reale e perentorio.

Tenuta di Trinoro 1998, Tenuta di Trinoro - Potente, complesso e perfettamente integro a 21 anni dalla vendemmia.

Bolgheri Sassicaia 2016, Tenuta San Guido - Ancora una volta l'espressione più fine della costa toscana.

Brunello di Montalcino Riserva 2007, Fuligni - Rappresenta in maniera fedele il terroir con un sorso ricco di energia.

Chianti Classico Rancia Riserva 2009, Félsina - Grande esempio di stile da uno dei produttori più rappresnetativi del Chianti Classico.

Etna Rosso Barbagalli 2015, Pietradolce; Etna Rosso Calderara Sottana 2015, Tenuta delle Terre Nere; Etna Rosso Rovittello 2004, Benanti - Trasmettono in pieno l'eleganza, la mineralità e l'unicità del territorio del Vulcano siciliano. 

Primitivo di Manduria Es Riserva 2014, Gianfranco Fino - Opulenza controllata con grande rigore e maestria per regalarci un calice di vino unico. 

Aglianico del Vulture Titolo 2003, Elena Fucci - E' un'emozione degustare a diversi anni dalla vendemmia questo vino ormai più unico che raro.

Soave Classico La Rocca 2015, Pieropan - E' sempre il grade bianco del veronese. Fine, complesso, totale.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search