Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Pietro Leemann il 15 Febbraio2016

Pietro Leemann
Joya
Milano

Pro-fumo
 
Preziosi ravioli di sedano e ceci appena affumicati, salsa di zucca, contrasto di mandorle e cavolo rosso
 
Ingredienti per 4 persone
 
Per la pasta

  • 100 g di pasta di seitan
  • 300 g di farina
  • 5 g di curcuma

Per il ripieno

  • 200 g di melanzane
  • 200 g di sedano rapa
  • sale

Per la salsa

  • 150 g di zucchine
  • 100 g di piselli
  • 100 g di latte di mandorla
  • 2 g di maizena
  • 1 g noce moscata
  • 10 g di olio extravergine
  • sale

Per la guarnizione

  • 40 g di cavolo rosso
  • 2 g di scorza di limone
  • 20 g d’olio extravergine

 
Preparazione
 
Per il ripieno. Cuocere le melanzane rimanenti intere sulla piastra girandole ogni 5 minuti, pelarle, lasciarle ben sgocciolare, tritarle grossolanamente e metterle a sgocciolare. Grattugiare il sedano rapa con la grattugia grossa, farlo sudare in padella con poco olio fino a quando è ben cotte e ben asciutto, unirlo alle melanzane.
Per la pasta frullare tra loro gli ingredienti, impastare con le mani e lasciar riposare almeno mezz’ora. Tirare la pasta a 2 mm di spessore e tagliarla a quadrati di 7 cm di lato. Preparare i ravioli dando loro una forma di cappello di prete.
Per la salsa. Cuocere le zucchine in acqua bollente salata per 12 minuti, raffreddarle in acqua ghiacciata, sgocciolarle e frullarle. Cuocere allo stesso modo i piselli per 5 minuti, una volta freddi frullarli e passarli al colino, unirli alle zucchine e condire con un goccio d’olio e sale. Portare il latte di mandorla ad ebollizione con la maizena, condirlo con la noce moscata e un pizzico di sale.
Mettere a marinare la scorza di limone con l’olio d’oliva, tagliare il cavlo rosso a cubi e arrostirlo per 30 secondi in una padella ben calda appena unta.
Sul fondo dei piatti distendere la salsa, macchiarla con il latte di mandorla messo a spirale, appoggiarvi sopra i ravioli, guarnire con il cavolo rosso, condire con la scorza di limone e l’olio d’oliva.
 
Abbiamo calcolato che per preparare la pasta, il ripieno, tirare la sfoglia, tagliare la pasta e dare forma al raviolo sono necessari sei minuti al pezzo. Il cibo però è uno strumento prezioso che può portare al benessere fisico, mentale e spiritule, può dare vera felicità, è il veicolo principe delle relazioni; vale per questo la pena di mettere ogni attenzione nel prepararlo e nel presentarlo.

Leggi qui la ricetta del piatto "Oh mio caro pianeta"

 

Pietro Leemann
Joya
Milano

Pro-fumo
 
Preziosi ravioli di sedano e ceci appena affumicati, salsa di zucca, contrasto di mandorle e cavolo rosso
 
Ingredienti per 4 persone
 
Per la pasta

  • 100 g di pasta di seitan
  • 300 g di farina
  • 5 g di curcuma

Per il ripieno

  • 200 g di melanzane
  • 200 g di sedano rapa
  • sale

Per la salsa

  • 150 g di zucchine
  • 100 g di piselli
  • 100 g di latte di mandorla
  • 2 g di maizena
  • 1 g noce moscata
  • 10 g di olio extravergine
  • sale

Per la guarnizione

  • 40 g di cavolo rosso
  • 2 g di scorza di limone
  • 20 g d’olio extravergine

 
Preparazione
 
Per il ripieno. Cuocere le melanzane rimanenti intere sulla piastra girandole ogni 5 minuti, pelarle, lasciarle ben sgocciolare, tritarle grossolanamente e metterle a sgocciolare. Grattugiare il sedano rapa con la grattugia grossa, farlo sudare in padella con poco olio fino a quando è ben cotte e ben asciutto, unirlo alle melanzane.
Per la pasta frullare tra loro gli ingredienti, impastare con le mani e lasciar riposare almeno mezz’ora. Tirare la pasta a 2 mm di spessore e tagliarla a quadrati di 7 cm di lato. Preparare i ravioli dando loro una forma di cappello di prete.
Per la salsa. Cuocere le zucchine in acqua bollente salata per 12 minuti, raffreddarle in acqua ghiacciata, sgocciolarle e frullarle. Cuocere allo stesso modo i piselli per 5 minuti, una volta freddi frullarli e passarli al colino, unirli alle zucchine e condire con un goccio d’olio e sale. Portare il latte di mandorla ad ebollizione con la maizena, condirlo con la noce moscata e un pizzico di sale.
Mettere a marinare la scorza di limone con l’olio d’oliva, tagliare il cavlo rosso a cubi e arrostirlo per 30 secondi in una padella ben calda appena unta.
Sul fondo dei piatti distendere la salsa, macchiarla con il latte di mandorla messo a spirale, appoggiarvi sopra i ravioli, guarnire con il cavolo rosso, condire con la scorza di limone e l’olio d’oliva.
 
Abbiamo calcolato che per preparare la pasta, il ripieno, tirare la sfoglia, tagliare la pasta e dare forma al raviolo sono necessari sei minuti al pezzo. Il cibo però è uno strumento prezioso che può portare al benessere fisico, mentale e spiritule, può dare vera felicità, è il veicolo principe delle relazioni; vale per questo la pena di mettere ogni attenzione nel prepararlo e nel presentarlo.

Leggi qui la ricetta del piatto "Oh mio caro pianeta"

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giannico Carruggio

Cantina Gianfranco Fino

Manduria (Ta)

1) Gambero marinato

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search