Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La manifestazione il 11 Aprile 2018
di C.d.G.


(Roseella de Focatiis)

di Michele Pizzillo, Milano

Un fine settimana milanese, il 14 e 15 aprile, all’insegna dell’amore viscerale per la frutta. Infatti è in programma "FruttAmaMi", festival multidisciplinare che darà spazio a dibattiti e liberi pensieri tra salutisti, ambientalisti e chiunque abbia scelto un’alimentazione vegana, fruttariana, igienista, vegan-crudista. 

Due giorni che hanno l’obiettivo di fare conoscere meglio e sostenere, nello stesso tempo, “una sana alimentazione ed uno stile di vita ecologico, valorizzando l’importanza della natura nel piatto e la preziosità dei doni della terra”, sottolinea Rossella de Focatiis, con origini di Salerno e di Palermo, che a Milano  è conosciuta come promotrice di eventi sulla medicina e sull’alimentazione naturali all’insegna del “Sapore del Sapere”, che poi è diventato il suo brand di battaglia, che non ha eguali in Italia. Anzi, si può dire, quasi precursore delle tematiche che, poi, sono state alla base dell’idea di Expo. Così, a Milano, al primo Festival fruttariano, “FrattAmaMi-Alimenta l’amore per la vita”, ci sarà un network di medici, naturopati, specialisti in una medicina emancipata dalla chimica, quale è quello che in questi anni ha creato Rossella, il collegamento dagli Stati Uniti con Colin Campbell, professore di “Nutritional Biochemistry” alla Cornell University, e con una lunga carriera nell’ambito della ricerca scientifica, avendo lavorato per vent’anni nelle Commissioni della National Academy of Science e collaborato alla stesura e allo sviluppo di politiche nazionali e internazionali sulla nutrizione e la salute. Esperto nutrizionista, ha cominciato i suoi studi in questo campo oltre 50 anni fa: fu proprio nel corso delle sue ricerche che Campbell decise di mettere in discussione il ruolo dell’alimentazione e in particolare delle proteine animali nello sviluppo delle malattie e di studiare i dettagli biochimici della formazione delle patologie più diffuse. L’altro collegamento sarà con il VeganFest di Lucca. Ma, anche, proiezione e commento di clip dai film di Thomas Torelli; spettacoli di magia e intrattenimento; laboratori per bambini; riconoscimento di ricette e fotografie, a cura di Pietro Leeman, il primo chef vegano a conquistare la stella Michelin e del fotografo Maurizio Gabbana, 10 showcooking, oltre 50 tra i medici, nutrizionisti e ricercatori.


(Piergiorgio Spaggiari)

Una conferma che si stanno sempre più diffondendo stili di vita e nutrizionali che intrecciano l’eco-sostenibilità alla ricerca di una dieta equilibrata, come la vegana, la vegan-crudista, la fruttaliana e l’igienista naturale. E, quindi, sostiene la de Focatiis ideatrice del festival organizzato da Rdf Communication, c’è spazio per un’educazione alimentare e un luogo d’incontro ‘ecumenico’, di dialogo fra tali approcci alimentari. Tale sarà “FruttAmaMi – il primo Festival dei Frutti della Natura… e di chi li ama”, in programma a Milano, ad accesso gratuito per il pubblico, presso il Novotel Milano Nord Ca’ Granda, il 14 e il 15 aprile 2018. Location che, così, diventa – come auspicava la de Focatiis - un punto d’incontro che accolga le istanze di chi ha scelto di nutrirsi nel rispetto della natura. Infatti, il ristorante TasteBoutique by Novotel propone una cucina semplice e gustosa, sana ed equilibrata: pane e focacce fatte in casa, erbe aromatiche appena colte dall’orto urbano, materie prime di stagione e prodotti biologici sono solo alcuni dei piccoli ma preziosi dettagli che fanno la differenza.

E, a sostegno di questo concetto si sono espressi professionisti come Gianluigi Zaffaroni, presidente del Sindacato provinciale Dettaglianti ortofrutticoli di Milano, che figura fra i patrocinatori dell’iniziativa, “perché valorizza il ruolo di chi, come il nostro orto-fruttivendolo di fiducia, frutta e verdura le vende con la missione di dare il meglio alla clientela, fornendole informazione e qualità”. Anche perché, aggiunge Leeman, “l’amore per la terra, la tutela della natura e dei suoi frutti devono starci a cuore, perché la qualità della vita può recuperarsi anche con un nuovo approccio alimentare”. A completare, come si suol dire l’opera, Marco Missaglia, un medico nutrizionista non veg, ma attento ai benefici per la salute che può essere assicurata da un regime alimentare a prevalenza vegetale, valorizzando l’importanza di scelte nutritive, avulse da mode e occasionalità, ma consapevoli dei vantaggi per la salute. Durante la presentazione della manifestazione, non è mancato il lato spirituale del nutrirsi, illustrato dal Maestro Tetsugen, del Monastero Zen ‘Il Cerchio’: “un approccio rispettoso verso il cibo e una gratitudine diffusa verso ciò che la natura ci dispensa si riflette positivamente nel tempo sulla qualità della nostra esistenza”. Mentre Piergiorgio Spaggiari, esponente della ‘Medicina quantistica’, ha analizzato l’impatto che elementi come alimentazione, condizioni ambientali e stress hanno sui nostri geni: è pertanto fondamentale non incidere su di essi con percorsi nutritivi insostenibili per il nostro organismo.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gaetano Torrente

Al Convento

Cetara (Sa)

2) Genovese di tonno

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search