Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 15 Gennaio 2019
di C.d.G.


(Pasquale De Ruvo e Vittoria Lattanzio)

A raccontarlo quasi non ci credono nemmeno loro. Vittoria Lattanzio, 27 anni di Bitonto e Pasquale De Ruvo, 36 anni di Ruvolo di Puglia, festeggiano il primo anno di vita di Panzerotti Bites, un luogo dove poter gustare i celebri panzerotti pugliesi, ma a New York. 

Insomma, il sogno americano per i due giovani esiste, eccome. Un'idea nata per gioco, creata e poi messa in piedi dal nulla, attraverso tanti sacrifici, anche economici. Ma ora, Panzerotti Bites, è uno dei cento locali imperdibili della Grande Mela, secondo alcune delle riviste di food più accreditate. Il tutto è partito nel 2015, quando i due giovani si sono rei conto che il panzerotto avrebbe potuto avere un grande potenziale in America. I due ragazzi l'avevano visitata più volte, "mangiando di tutto - raccontano in un post su Facebook - tranne che il panzerotto barese. Per cui ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo iniziato a ”rimestare” idee e realizzare il progetto su carta. Abbiamo cercato la location più adatta per noi a Brooklyn, trovato le materie prime pugliesi e, dopo tanti sacrifici, abbiamo aperto nel gennaio 2018". Non è stato certo facile agli inizi. Perché in pochi credevano che il panzerotto si sarebbe imposto nella terra dell'hot dog e dell'hamburge. "Sembrava tutto molto rischioso e dispendioso, però sapevamo di seguire un'ambizione positiva - dicono i due - In fondo stavamo portando la cultura pugliese a New York, non si trattava solo dei panzerotti in se. Ad un anno dall’apertura, siamo molto felici dei successi conseguiti. Siamo usciti sul New York Times, su Viceland e stiamo conquistando il palato e il cuore degli americani “Bite after Bite”. Certo, vivere lontani dalle nostre abitudini e dalle persone a cui vogliamo bene è un po’ pesante, ma noi pugliesi troviamo sempre il rimedio a tutto". 

Si vive bene anche nella Grande Mela, dove a volte ci si proietta nella lontana terra pugliese preparando in casa patate, riso e cozze e la focaccia, "accettando la mancanza di altre cose, ad esempio della lavatrice in casa - dicono i ragazzi - dei balconi, della macchina e della pennichella pomeridiana. Tante cose sono cambiate nella nostra vita e continueranno a cambiare". I panzerotti baresi sono molto apprezzati non solo dai newyorkesi, ma anche dagli italiani emigrati e dai turisti. Scorrendo il loro menu, si notano le mille declinazioni del panzerotto - dal classico, che costa 7 dollari e 45 centesimi, a quello dolce con gli Oreo - e ci sono anche le indicazioni per mangiarlo correttamente. Vittoria e Pasquale, però, la nostalgia di casa la sentono: e infatti saranno il 18 gennaio da Eataly Bari (dalle 18,30) per far conoscere la loro storia e i loro panzerotti.

Maria Giulia Franco


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search