Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La degustazione il 17 Gennaio 2019
di C.d.G.

di Marco Sciarrini, Roma

Dopo il successo della quinta edizione, torna l’appuntamento con la manifestazione "Nebbiolo nel Cuore", in una location questa volta più capiente vista la numerosa partecipazione all’evento dello scorso anno: il centro congressi Cavour. 

La manifestazione è promossa dall’agenzia Riserva Grande, delegazione romana della Scuola Europea per Sommelier che si occupa da oltre 10 anni della promozione della cultura del vino sul territorio di Roma. Il fatto di essere già alla sesta edizione dimostra come questo vitigno, abbia grande riscontro da parte del grande pubblico, ma anche da parte degli appassionati ed esperti del settore e riesce a raccontare il Nebbiolo nelle sue più alte espressioni: il Barolo e il Barbaresco, il Roero, il Gattinara e Ghemme, Il Boca e il Lessona, il Bramaterra e il Carema, fino alla Valtellina, alla Val D'Aosta e alle altre piccole realtà sparse sul nostro territorio non finisce mai di stupire. Questo poter parlare non solo del vitigno in quanto tale, ma anche dei vari terroir che lo caratterizzano e che da sempre dimostrano di come un territorio può e deve essere valorizzato. Una promozione culturale del Nebbiolo e della sue terre di elezione.

Proprio per poter parlare e valorizzare questo prodotto, Riserva Grande ha previsto, oltre a banchi d’assaggio con numerose aziende presenti, anche dei seminari di approfondimento, come ad esempio l’Alto Piemonte con una verticale storica del Boca Doc di Podere ai Valloni, condotta da Mario Cum, alla presenza della proprietaria Anna Sertorio con le annate 1990, 1997, 2001, 2005, 2010. L’ influenza della vicinanza del Monte Rosa per il territorio è molto importante, in quanto crea un micro terroir, funge da barriera ai venti del nord e consente una escursione termica necessaria per  la qualità del prodotto. Non tutti sanno che milioni di anni fa la zona era un super vulcano della Valsesia, che eruttando ha creato 30 chilometri di crosta terrestre, rocce rosse, che gli hanno conferito un territorio unico. Chi pianta nuovi vigneti sa che è necessario spaccare la roccia, e questo accompagnato alla lenta maturazione rende i produttori “degli eroi”. L’Azienda alleva biologicamente dal 2011, ma è certificata dal 2014. Il vino rimane 3 anni in botte e non subisce filtratura, l’ uvaggio avviene con sole uve Nebbiolo, Vespolina e Uva rara, con percentuali che sono cambiate nell’arco degli anni fino ad abbandonare attualmente l’uva rara. L'esposizione dei vigneti è su tre lati e la tannicità che si ottiene richiede un affinamento lungo per poter apprezzare le qualità del prodotto. La conservazione avviene in botti da 35 hl in legno di Slavonia.

Altro interessante seminario è stato: “la capacità evolutiva del Nebbiolo. Annate storiche in degustazione”, dove tra le aziende proposte abbiamo apprezzato in particolare: Cantina Marcarini con il suo Barolo Brunate del 2006 in località la Morra, con un un elegante finezza espressiva minerale, floreale con sentore di rosa appassita, ed una nota fresca balsamica; Poderi Colla con i loro Barolo Bussia del 2006, una delle vigne più grandi di Monforte D’Alba, confinanti di Angelo Gaja e terreni di grandi cru. Un colore tamarindo elegante bouquet delicatamente speziato con sentori di scorza d’arancia, tabacco dolce, e un finale di liquirizia; Cantina Aurelio Settimio con il Barolo Rocche dell’Annunziata, il Cru dell’azienda annata 1999, l’azienda si trova proprio vicino al mitico cedro millenario in località la Morra, il vino non ha subito filtrazione, sentori di liquirizia, rosa canina, leggermente etereo; Cantina Mascarello Giuseppe in Castiglione Falletto con il Barolo Monprivato 2004 affinato in botti di rovere di Slavonia per circa 30 mesi in commercio dDopo quattro anni dalla vendemmia, profumo complesso, molto fruttato, elegante, intenso, speziato, con note floreali. Altro seminario importante è stato anche: “il Mito di Langa nella memoria storica di 3 personaggi che ci hanno recentemente lasciato: Domenico Clerico, Bruno Giacosa e Beppe Rinaldi”.

I numerosi banchi di assaggio delle varie aziende sono stati :

 ALTO PIEMONTE

  • Pietro Cassina, Lessona
  • Podere ai Valloni, Boca
  • Tiziano Mazzoni Ghemme

ALTO CANAVESE

  • Le Masche, Azienda Agricola

BAROLO

  • Aurelio Settimo S.S.A., La Morra
  • Batasiolo Vini, La Morra
  • Fratelli Serio & Battista Borgogno - Barolo, Barolo
  • Azienda Agricola Bric Cenciurio, Barolo
  • Bricco Maiolica, Diano D'Alba
  • Cà Brusà, Monforte D'Alba
  • Cascina Carrà, Monforte D'Alba
  • Clerico Domenico, Monforte D'Alba
  • Ettore Germano, Serralunga D'Alba
  • Marcarini, La Morra
  • Mascarello Giuseppe e Figlio, Castiglione falletto
  • Monchiero Vini, Castiglione Falletto
  • Az. Agr. Raineri Gianmatteo, Novello
  • Rocche Costamagna, La Morra
  • Sordo Vini, Castiglione Falletto

BARBARESCO

  • Agriturismo Ada Nada, Treiso
  • Azienda Agricola Grasso Fratelli, Treiso
  • DANTE Rivetti Azienda Agricola, Neive
  • Poderi Colla, San Rocco Seno D'Elvio
  • Az. Agr. Roberto Sarotto, Neviglie

DOGLIANI

  • Poderi Luigi Einaudi, Dogliani 

ROERO

  • Antica Cascina dei Conti di Roero, Vezza D'Alba
  • Cantina Monpissan, Canale
  • Cascina Lanzarotti, Monteu Roero
  • Tibaldi, Pocapaglia

SARDEGNA

  • Tenuta Muscazega, Luras

VALLE D'AOSTA

  • Azienda Agricola Pianta Grossa di Luciano Zoppo Ronzero, Donnas

VALTELLINA

  • Le Strie, Teglio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search