Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 08 Giugno2020
In alto Fabrizio Carrera ed Enzo Vizzari; in basso Moreno Cedroni e Pino Cuttaia

Quale adesso il futuro della ristorazione italiana? Ne abbiamo parlato oggi a La Bella Italia, sulla nostra pagina Facebook, in diretta con gli chef Moreno Cedroni, Pino Cuttaia e con Enzo Vizzari de L’Espresso.

Tutto sembra ripartire con entusiasmo. Così è per gli chef stellati Cedroni e Cuttaia, che raccontano le loro esperienze in questo tempo di chiusura forzata. “Un cuoco è un creativo e per sua natura ottimista – ha affermato Cuttaia - All’inizio della pandemia non nascondo di avere avuto qualche preoccupazione e mi sono chiesto quale valore avesse il mio mestiere. Oggi riparto felice. Inutile o forse utile, ribadire che oggi, come sempre, il nostro ruolo deve essere quello di farci portavoce di una filiera che ha bisogno di sostegno. Quello che arriva a tavola, a chilometro zero e buono, è la migliore garanzia per il consumatore”. La bufera non è ancora passata e qualcosa comunque cambierà. Ma non il gusto di chi non vede l’ora di riassaggiare i piatti del cuore dei propri chef preferiti.

Probabilmente, a cambiare sarà invece l’impostazione dei menù. “Saranno più corti, perché bisogna salvaguardare la terra ed educare alla non prepotenza”, ha detto Cuttaia. D'accordo anche Cedroni che annuncia di aver confermato il posto di lavoro a tutti i suoi dipendenti con fierezza: “La mia è una scommessa, spero di andare in pareggio quest’anno, ma intanto ho assunto tutti e ne sono felice”. In cantiere un orto marino, presso il suo ristorante il Clandestino, che sarà ideato e realizzato tra dune e canneti. A fare una sintesi della situazione che vive la ristorazione italiana, c’è Enzo Vizzari: “Qualcosa cambierà di certo – ha affermato - Non tutti i cuochi sono imprenditori e un ristorante è anche un’azienda. Forse il numero dei ristoranti si ridurrà e anche le proposte cambieranno. Per il futuro auspico piatti e consumi compatibili, ragionevoli e a chilometro buono”. E il colore del futuro? Se per i due chef è azzurro come il loro orizzonte e come il mare, per il giornalista è “arlecchino”. “Non poniamo limiti, usiamo tutti i colori”, ha concluso Vizzari.

F.L.

PER APPROFONDIRE 

LA RIVELAZIONE DI ENZO VIZZARI

LA NUOVA SCOMMESSA DI PINO CUTTAIA

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Carmine di Donna

www.carminedidonna.it

3) Bignè con croccante e crema pasticcera

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search