Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa bevo
di C.d.G.

di Massimiliano Montes

Passeggiare tra gli stand di una manifestazione enoica apparentemente “scontata” può sempre riservare sorprese.

Sabato pomeriggio, un caldo autunno siciliano, una manifestazione popolata dai soliti Nero d’Avola. Mi avvicino ad un banchetto per salutare un’amica sommelier e provo i vini da lei serviti. L’azienda espositrice è Antichi Vinai, di Passopisciaro, sul versante nord dell’Etna. Ho voglia di un rosso e scelgo il Petra Lava 2009, un Etna Rosso Doc. Affinato brevemente in botti di rovere di secondo e terzo passaggio. Accosto il calice al naso, e succede quello che ogni amante del vino desidera. Quell’attimo fatale che ti strappa un sorriso e ti ricorda perché adori il vino. Un’emozione, un vino elegante, i profumi del Nerello Mascalese: ribes, lampone, ginestra. E poi l’odore dell’erba di campo, un sottofondo di erbe aromatiche, lontani ricordi di liquirizia. Il palato è generosamente sostenuto da un nerbo acido che ricorda i nebbioli nella loro giovinezza. Ha una mineralità sottile ed equilibrata. Ciò che convince maggiormente è la totale assenza di aromi di vaniglia e caramello che troppo spesso, in tempi moderni, rovinano i nostri vini. Insomma è il Nerello.

Così deve essere un Nerello Mascalese, a cominciare dal colore, con le sue eleganti trasparenze e la tendenza dell’unghia al granato. Aspettare qualche anno questo giovane vino gli consentirà di crescere, di incrementare la sua capacità di emozionarci. Anche se già da ora il piacere è assicurato. Le uniche cose da fare in casi del genere sono due. La prima è ringraziare. Grazie ad Antichi Vinai. La seconda è riuscire a reperire le bottiglie, obiettivo non sempre facile visto il consueto monotono ed ingessato assortimento di enoteche e ristoranti.


Antichi Vinai
via Castiglione 49 - 95012 Passopisciaro
Castiglione di Sicilia (Ct)
Tel. +39 0942 983232
fax +39 0942 983218
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.antichivinai.it


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Maurizio Albarello
Trattoria Antica Torre
Barbaresco (Cn)

Stefano Mazzone

Grand Hotel Quisisana

Capri (Na)

2) Tortelli di cipolle al burro di acciughe e pecorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search