Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa bevo
di Redazione

Tratto da http://myslowburninglife.blogspot.com di Mauro Remondino

La corsa all'Etna è il motivo dominante del vino italiano per i prossimi anni. E' decisamente di moda, ma i rischi non mancano, sapendo che gli italiani si stufano presto e hanno il potere di non sapersi proporre convenientemente sui mercati.

Questo di Cottanera, azienda di Castiglione di Sicilia della famiglia Cambria è, nell'etichetta Fatagione, un Nerello Mascalese di ottima fattura, non è in purezza perchè si avvale del 15 per cento di Merlot e Syrah. Non entro nello specifico, ma sono curioso di sapere senza che effetto avrebbe fatto. L'azienda del resto dispone anche di due etichette Doc: Etna Rosso e Barbazzale che, dall'annata 2010, sono in blend con Nerello Cappuccio per il 15 per cento. L'annata 2008 è stata provata con coniglio cotto in casseruola di terracotta.

Un abbinamento azzeccato e goloso. Il rosso Fatagione 2008 ha sfoderato eleganza e finezza, buona sapidità, profumi di ciliegia, liquerizia, viola e note appena rilevabili di speziatura. Il suolo lavico dà a questo vitigno una bella trama tannica, come ho già avuto modo di dire, senza azzardare, lo accosterei ai Pinot Noir di Borgogna. Di altri vini si tratta, ovvio, ma il parallelo, secondo me, regge in trama, finezza, eleganza, bevibilità. L'unica pecca del Fatagione, ammesso che ce ne sia una, può essere cercata nella personalità. Un tasto migliorabile.

DOVE COME QUANDO
Azienda agricola Cottanera
Fratelli Cambria
Strada provinciale, 89
Contrada Iannazzo
Castiglione di Sicilia (CT)
tel. +39 0942 96 36 01
www.cottanera.it
Ettari di vigna:40

Fatagione 2008
Numero bottiglie 30.000
Vitigno: Nerello Mascalese,
Merlot e Syrah
Prezzo in enoteca: 15-18 euro


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Maurizio Albarello
Trattoria Antica Torre
Barbaresco (Cn)

Stefano Mazzone

Grand Hotel Quisisana

Capri (Na)

2) Tortelli di cipolle al burro di acciughe e pecorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search