Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Dove dormo il 15 Giugno 2017
di C.d.G.

di Alessia Davì

Immerso in una delle località più suggestive dell'Etna, a due passi da Taormina e dalle Gole dell'Alcantara, sorge l'Hotel Feudo Vagliasindi.

Di proprietà dei fratelli Paolo e Corrado Vassallo Vagliasindi dal lontano 1800, adibito ad azienda agricola dapprima e a ospedale militare durante la seconda guerra mondiale, oggi la struttura ricettiva, interamente restaurata, seppur con uno spirito conservativo, dispone di 15 alloggi tra camere singole, doppie, triple, quadruple ed una Suite, incastonate tra terrazzamenti e vigne.

Il Feudo rappresenta la meta ideale per quanti desiderano abbandonare il fragore delle città e dei grandi centri per immergersi nella natura, a contatto con la terra e suoi  preziosi frutti. L'azienda infatti, negli oltre 10 ettari su cui si estende ha messo a dimora piante di Nerello Cappuccio e Nerello Mascalese, da cui ottiene un vino Doc, oltre a un uliveto con la monocultivar nocellara etnea, dal quale si ricava un olio Dop dalle alte qualità organolettiche. Durante il loro soggiorno gli ospiti dell'hotel potranno assaggiare i prodotti dell'orto, rigorosamente biologici, degustare i pregiati vini e visitare le antiche cantine, dove tutt'ora sono conservate la botti originarie e il palmento dove avveniva la pigiatura dell'uva che poi fluiva in modo naturale nei percorsi intagliati nella pietra fino alle grandi botti.

Curata nei minimi particolari anche la colazione internazionale a buffet, sia dolce che salata, a base di insaccati e formaggi tipici locali, accompagnati da conserve fatte in casa, uova, frutta fresca e ancora yogurt, croissant e torte. Il Feudo Vagliasindi offre inoltre un servizio ristorante alla Carta, aperto anche ai clienti esterni all'hotel. Nelle Cucine si utilizzano materie prime vegetali coltivate negli orti biologici e prodotti provenienti  principalmente da aziende locali sapientemente elaborati dallo Chef Executive Maria Rita Paternò. Imperdibili i tonnacchioli al profumo di basilico con noci tostate e scaglie di piacentino ennese e il filetto di maialino dei Nebrodi al Nerello Mascalese.

La struttura, il cui prezzo per camera per notte (inclusa la colazione) si aggira dai 90 ai 100 euro per la matrimoniale e dagli 80 ai 100 euro per la singola, dispone inoltre di una piscina scoperta con zona solarium, di un parco alberato con prato all'inglese e di un servizio noleggio biciclette, perfette per esplorare la zona, partendo dalla cittadina medioevale di Randazzo, raggiungibile in appena 15 minuti.

Durante il periodo estivo Feudo Vagliasindi offre nei suggestivi ambienti esterni ed interni della struttura, una piccola rassegna di eventi, quali presentazioni di libri, concerti e rappresentazioni teatrali. Inoltre, il territorio in cui il Feudo è incastonato dona ai propri ospiti numerose possibilità di svago come ad esempio le escursioni sul Vulcano Etna, accompagnati da guide locali, alla scoperta dei siti Unesco dell'Etna, dei crateri, delle immense colate laviche e delle grotte vulcaniche che si inoltrano nelle profondità della terra; le Gole del Fiume Alcantara; il Parco dei Nebrodi; la Ducea dell'Ammiraglio Nelson; il Museo Archeologico di Randazzo "Paolo Vagliasindi del Castello", intitolato per altro allo stesso fondatore di Feudo Vagliasindi in quanto fu lo scopritore, nei propri fondi, di una cospicua quantità di reperti archeologici risalenti a svariate epoche e culture, dai Greci ai Bizantini, oggi visitabili all'interno del Castello Carcere di età Federiciana di Randazzo. 

Feudo Vagliasindi
Strada provinciale 89
Randazzo (CT)
095 7991823
Ferie: mai
Carte di credito: tutte
Parcheggio: sì
Prezzo Dus: da 80 euro

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

4) Provola affumicata dessert

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search