Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Dove mangio il 12 Dicembre2018

A due mesi dal rinnovo dei locali, per il Parà Bottega e Bistrot di via Petrarca a Palermo parte l'operazione arancina golosa. 

Ad opera di Alessandro Passalacqua, giovane chef di 27 anni, ma già con importanti esperienze sul campo - prima a Palermo presso L'Osteria dei Vespri dei fratelli Rizzo, poi con Filippo La Mantia e ancora con Heinz Beck e a Villa Isabella - nasce Baharia, l'arancina rivisitata e pensata per palati che ricercano nuovi sapori e nuovi equilibri. Ricotta fresca di Castronovo, ragusano semi stagionato e acciughe di Aspra, il mix di ingredienti scelti per "ripercorrere" la via dello sfincione bagherese (da qui il "nome" della creazione di Passalacqua). E poi, al fine di migliorare e perfezionare bilanciamenti e sfumature in bocca, limone di Castelvetrano, cipolla rossa e origano; bandito, in questa versione della tradizionale pietanza di Santa Lucia, lo zafferano, per avere un riso bianco e dal sapore più delicato.

Abbiamo gustato un'arancina che si presentava con una forma sferica, schiacciata ai poli, con una panatura dal convincente colore ambrato e dalla gradevole croccantezza in bocca. Sapori mai prepotenti ed invasivi, che normalmente caratterizzano lo sfincione che la ispira e con un gradevole sentore di limone che accompagna e "pulisce" la bocca, durante tutta la degustazione. Gradevole la consistenza alla masticazione, con una discreta sgranatura dei chicchi di riso, tipologia Arborio. Due annotazioni su tutte: aggiunta di amido di mais nella panatura e frittura in olio extra vergine d'oliva. In conclusione, una piacevole sorpresa, all'insegna della novità e della creatività, per un "must" della cucina da strada, connotata da eleganza e delicatezza nel gusto. Dal 13 al al 31 dicembre in "tiratura limitata.

Laura Martino

Parà
Via Petrarca, 17/b - Palermo
T. 091.6256588

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search