Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana
di C.d.G.

Vino frizzante di Grillo e Chardonnay

Di Cva Canicattì abbiamo scritto altre volte in questa rubrica. Solo che la troverete anche col nome di Viticultori Associati di Canicattì. Questo era il nome storico con cui si era affermata questa Cooperativa che opera sugli assolati territori che sono nella fascia tra Agrigento e Caltanissetta. Nasceva quando era di moda l’uva Italia, quando c’erano le alte produzioni di uva da tavola. Il merito di questa Cantina è stato il saper interpretare il mercato se non addirittura prevederlo. Pertanto una continua e costante evoluzione, prima nel passaggio al vino poi nel puntare esclusivamente su quello di qualità, infine nel cambiare il marchio adottandone uno più efficace.


(Giovanni Greco)

Merito della dirigenza, oggi da alcuni anni guidata dal presidente Giovanni Greco, dell’enologo di casa Angelo Molito e del consulente Tonino Guzzo. A questa cantina Guzzo è particolarmente legato perchè nel 2004 è stata la prima in cui ha iniziato a lavorare da libero professionista applicando il suo sapere e i suoi princìpi rivolti verso concetti base semplici: la varietà giusta nel posto giusto e minor manipolazione possibile in cantina.

Questo crescente successo, che arriva a conseguire una Gran Medaglia d’Oro e una Medaglia d’Oro nel recente Concours Mondial de Bruxelles, porta ad incrementare la produzione imbottigliata, arrivata a 900.000 bottiglie, di cui più della metà apprezzate all’estero. Successo che parte dalla campagna, con i 400 soci seguiti e indirizzati in ogni fase colturale. Ormai quasi tutti i vigneti sono dedicati a produrre un determinato vino, perchè scelti e condotti per esprimere quelle caratteristiche che l’uva debba dare.
 
Satàri, saltare in dialetto, è nato nel 2010 con l’intento di essere un vino frizzante, beverino, non impegnativo ma di buona piacevolezza. Per questo sono state scelte vigne più marine con terreni fertili e profondi per il Grillo, mentre più interne e con un pò di calcare per lo Chardonnay.
 
L’obiettivo è fare un’ottima base spumante quindi vendemmie anticipate e separate, contatto con le bucce di poche ore solo il tempo della pressatura, vinificazione con lieviti selezionati e temperatura controllata. Presa di spuma in autoclave dove permane per 60 giorni raggiungendo una pressione di 2 atm. Non subisce trattamenti.

Assaggiamo l’ultima annata che, da vino frizzante, non è riportata in etichetta. Nel calice il colore è giallo paglierino e le bollicine inizialmente grossolane si vanno affinando. Al naso una ventata di freschezza favorita dall’anidride carbonica, tanti agrumi specie limoni e cedri, menta, rosa, si avverte già come vino secco, avvincente. Al palato sembra di sorseggiare un brut, se non addirittura più secco, la carbonatica non è invadente ma si sente, spicca la mineralità assieme ad una giusta acidità. Bocca fresca, struttura evidente, leggera sapidità, un retrogusto un filo amarognolo, ricetta perfetta per questo vino frizzante che pur non volendo essere impegnativo riesce ad essere molto piacevole ed appagante.

Assomigliando ad uno spumante secco il Satàri è ottimo per aperitivo o per accompagnare anche un intero pasto estivo non ricco di piatti pesanti. Provatelo con una buona pizza margherita e lo sostituirete alla classica birra. 40.000 le bottiglie, 7 euro il prezzo, molto conveniente.

CVA Canicattì                      
Contrada Aquilata
92024 Canicattì (Ag)
tel. 0922 829371
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cvacanicatti.it
 





Recensioni
di Gianni Paternò

Rubrica a cura di  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Maurizio Albarello
Trattoria Antica Torre
Barbaresco (Cn)

Stefano Mazzone

Grand Hotel Quisisana

Capri (Na)

2) Tortelli di cipolle al burro di acciughe e pecorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search