Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi

Andrea Camaschella

Marina V. Carrera

Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone

Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri

Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi

Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri

Enzo Raneri

Mauro Ricci

Emanuele Scarci

Marco Sciarrini

Sara Spanò

Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli

Maristella Vita

Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 10 Novembre 2018
di C.d.G.

Sicilia Doc Catarratto

di Federico Latteri

Siamo a Camporeale. Entroterra siciliano, paesaggi tipici, colline che sovrastano pianure, un territorio ricco di fascino e una zona dove l'agricoltura è la principale fonte di sostentamento.

Qui si trova l’azienda vitivinicola Alessandro di Camporeale. Una famiglia impegnata in viticoltura sin dai primi del '900, che vede nei fratelli Rosolino, Antonino e Natale, affiancati dai figli Anna, Benedetto e Benedetto, gli artefici di una rivoluzione produttiva centrata sul vigneto e sull’innovazione enologica, che ha dato vita a vini di grande impatto e struttura, morbidi, eleganti e di grande equilibrio. Sono i tre cugini Alessandro, il futuro di questa Cantina che, con loro, si rinnova e guarda con nuova passione e speranza al terzo millennio. Da Anna, responsabile dell’enoturismo, a Benedetto, l’enologo che segue tutto il processo produttivo, in vigna come in cantina, all’altro cugino, pure lui Benedetto, responsabile del marketing dell’azienda di famiglia.


(La famiglia Alessandro)

La filosofia produttiva si basa su una conduzione meticolosa del vigneto: tutte le attività sulla vite sono condotte manualmente, seguendo i principi dell’agricoltura biologica, secondo i ritmi di una viticoltura attenta a produrre uve di altissima qualità da cui si ricavano vini eccellenti. Le uve che vengono vinificate sono esclusivamente figlie dei vigneti della Tenuta.


(La cantina)

Sono 40 gli ettari per 240 mila bottiglie prodotte divise in sette etichette. Tra le novità uno spumante metodo classico di Catarratto, che entrerà in commercio presumibilmente a fine 2019. Vengono coltivate Catarratto, Grillo, Nero d’Avola, Syrah e Sauvignon Blanc nei vigneti che si trovano tra i 400 e i 600 metri di altezza. L'enologo è Benedetto Alessandro con la consulenza di Carlo Ferrini.


(Uno dei vigneti)

Degustiamo il Sicilia Doc Catarratto Benedè 2017, un bianco piacevole e ben fatto, proposto ad un prezzo davvero conveniente. Le uve Catarratto provengono da vigneti a spalliera situati a circa 420 metri sul livello del mare nelle contrade Mandranova e Macellarotto del comune di Camporeale. La vendemmia viene effettuata manualmente durante la seconda decade di settembre. Segue la pigiatura soffice in assenza di ossigeno e la fermentazione che viene fatta ad una temperatura di 14-15 gradi per 15 giorni. Il vino affina in acciaio sulle fecce fini per 6 mesi e successivamente in bottiglia per altri 2 mesi.

Versato nel calice, offre un colore giallo paglierino leggermente scarico. E’ pulito all’olfatto con una nota di mandorla in evidenza, poi un cenno floreale, erbe di campo e frutta a polpa bianca. E’ dotato di ottima bevibilità grazie alla freschezza che ben equilibra la struttura e l’intensità gustativa. Finale ammandorlato di discreta lunghezza. Si abbina molto bene con numerosi piatti della cucina di mare. 

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Alessandro di Camporeale
Contrada Mandranova - Camporeale (Pa)
t. +39 0924 37038
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   
www.alessandrodicamporeale.it
 

IL VINO IN PILLOLE


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search