Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 16 Gennaio 2016
di C.d.G.

Grillo Igp Terre Siciliane

Dobbiamo partire dal lontano 1875, quando la Sicilia era stata da poco annessa al neonato Regno d’Italia. Vito Curatolo, che aveva assunto anche il cognome della madre Arini, decise di produrre dai suoi vigneti, e non solo, vino atto a divenire Marsala. Erano gli anni d’oro di questo speciale vino e Vito cercava di farlo al meglio, a cominciare dall’etichetta che fu creata da Ernesto Basile, l’architetto che più di tutti si identifica con il Liberty siciliano, e che ancora è utilizzata.


(Una vecchia targa)

Questo Marsala vinceva premi ed era apprezzato all’estero. Di generazione in generazione arriviamo a cento anni dopo dove si cominciò a fare anche vino da tavola col marchio Tonino. Infine nel ’90 ritorna il marchio Curatolo Arini anche per i vini.

Negli anni passati i vigneti erano stati venduti quindi l’azienda acquista le uve sempre dagli stessi produttori contrattualizzati e seguiti in tutte le fasi della coltivazione dai tecnici della cantina. Sono circa 100 ettari in parte nell’entroterra del Marsala nel baglio Biesina dove è stato realizzato anche un museo del vino, a Chirchiaro per il Grillo, a Camporeale per lo Zibibbo, nel Nisseno per il Nero d’Avola.

Ormai siamo arrivati alla quinta generazione: Roberto e Sergio sono affiancati dai rispettivi figli Riccardo e Alexandra. La produzione si attesta su 2 milioni di bottiglie vendute quasi tutte all’estero e per metà di Marsala, 10 le etichette dei vini che vanno nei canali Horeca, 15 anche nella Gdo, enologo Antonino Reina.


(Sergio, Alexandra, Riccardo e Roberto Curatolo Arini) 

Noi degustiamo un Grillo in purezza il Coralto dai vigneti di Chirchiaro, tra Salemi e Vita, a quota  500 metri in terreni argillosi, viti di 15 anni allevate a Guyot. Vendemmia ad agosto, trasporto in cantina, diraspatura, macerazione di qualche ora, pressa soffice, fermentazioni con lieviti selezionati a temperatura controllata in acciaio dove il vino riposa nelle fecce qualche mese.

Nel calice colore giallo paglierino carico. Appena versato è intensamente profumato, poi si calma un poco continuando ad estrarre sentori di melone bianco, frutta esotica, pera williams, rosa, glicine e qualcosa di vegetale. In bocca è strutturato, discretamente fragrante, molta sapidità e acidità con un retrogusto amarognolo.

Si abbina a piatti di pesce gustosi, petto di pollo grigliato, bollito di manzo, formaggio vastedda del Belice. Sono 10.000 le bottiglie, allo scaffale a 10 euro, che fra pochi giorni potete trovare anche nel realizzando e-shop dell’azienda.

Recensione di Gianni Paternò
Rubrica a cura di Salvo Giusino

Curatolo Arini                                                                                                       
via Vito Curatolo Arini 5                                                                                           
91025 Marsala (Tp)
tel. 0923 989400
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.curatoloarini.com


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search