Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 08 Febbraio 2020
di C.d.G.

di Federico Latteri

Solidea nasce sull'isola di Pantelleria nel 1998 per opera di Giacomo D'Ancona, erede di una tradizione vincola familiare iniziata dal nonno nei primi anni del Novecento. 

Oggi Giacomo si occupa personalmente di tutte le fasi della produzione, dal vigneto alla cantina, la moglie Solidea segue la parte commerciale e recentemente si è aggiunta la collaborazione del figlio Fabio, specializzato in Viticoltura e Enologia. Gli ettari vitati sono 5, localizzati in due diverse aree: Zighidì a sud ovest e Kaddiuggia nella parte settentrionale dell'Isola, dove ci sono due tenute.


(Giacomo e Solidea D'Ancona)

La filosofia produttiva si basa sul rispetto della natura e sulla sua centralità per ottenere vini unici in grado di esprimere  le caratteristiche del territorio. Il ruolo dell'uomo è marginale, si pratica una viticoltura non invasiva e si fanno interventi minimi nelle vinificazioni. Le fermentazioni si svolgono solo per intervento di lieviti indigeni.

Il vitigno maggiormente coltivato è lo Zibibbo o Moscato di Alessandria, varietà dalla quale vengono prodotti un bianco, un Moscato di Pantelleria e un Passito di Pantelleria. C'è anche un rosso fatto con le uve Carignano, Alicante e Syrah di piccole porzioni di vigneto. Sono 14 mila l'anno le bottiglie messe in commercio. Abbiamo degustato l'Ilios 2018, un bianco secco davvero ben riuscito che si distingue per  spontaneità e piacevolezza.

Le uve, Zibibbo in purezza, provengono da vigneti piantati su terreni sabbiosi di natura vulcanica ad altitudini comprese tra 100 e 300 metri sul livello del mare. Il sistema di allevamento è l'alberello pantesco, una pratica agricola che dal novembre 2014 è patrimonio immateriale dell'umanità per l'Unesco. La vendemmia viene eseguita manualmente a partire da inizio settembre. La vinificazione prevede diraspatura, pigiatura, poi pressatura soffice e infine fermentazione alcolica. Il vino affina in vasche di acciaio inox e successivamente in bottiglia. Versato nel calice, si presenta di colore giallo paglierino carico.

E' intenso e pulito al naso, dove è evidente il suo carattere aromatico. Riscontriamo netti profumi di gelsomino, poi rosa, sentori fruttati tra i quali spiccano quelli di pesca bianca e delicate note mentolate. Il sorso è vivo, agile, un po' sapido in chiusura e dotato di buona persistenza. Il gusto, ben corrispondente con l'olfatto, è intenso, ma non risulta mai pesante grazie alla freschezza che ben bilancia le altre componenti in un insieme ottimamente equilibrato. L'Ilios è un vino adatto a qualsiasi momento della giornata, comportandosi molto bene sia a tavola che in altre occasioni. E' perfetto per l'aperitivo, oppure in abbinamento a diversi piatti della cucina di mare, soprattutto se con molluschi o crostacei. Da provare con le preparazioni a base di ortaggi della tradizione siciliana o, ancora meglio, di quella pantesca come il ciaki ciuka.    

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Solidea
Contrada Kaddiuggia - Pantelleria (Tp)
T. 392 0483517
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.solideavini.it
 

IL VINO IN PILLOLE

     


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search