Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi

Andrea Camaschella

Marina V. Carrera

Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone

Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri

Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi

Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri

Enzo Raneri

Mauro Ricci

Emanuele Scarci

Marco Sciarrini

Sara Spanò

Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli

Maristella Vita

Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 26 Marzo 2016
di C.d.G.

Nero d’Avola Doc Sicilia

di Gianni Paternò

Alla fine degli anni '70 con 50 soci nacque a Mazara del Vallo quella che oggi è la più grande cantina sociale isolana con oltre 2.000 soci e vigneti per più di 8.000 ettari: Colomba Bianca. In passato faceva solamente quantità di vino sfuso con cui inondava il mercato, da alcuni anni invece il presidente Dino Taschetta si è messo in testa che la produzione dei suoi soci, sparsi nelle 5 provincie occidentali, debba migliorare incentivando col maggior prezzo la qualità. Addirittura si è posto l’obiettivo che tutta la produzione in futuro sia biologica certificata. Sarà un cambiamento epocale che già oggi comprende oltre 1.000 ettari in bio e che nei piani di Taschetta e per fortuna anche dei soci dovrà far diventare Colomba Bianca la più estesa azienda vitivinicola biologica.


(Dino Taschetta) 

Per raggiungere lo scopo non basta pagare di più per cui è operativo un team di 7 enologi guidati da Carlo Ferracane. Due consulenti, Mattia Filippi e Mario Ercolino, un enologo "di campagna" Antonino Pulizzi, un consulente per la potatura Roberto Merlo. Insomma si investe sui soci guidandoli, consigliandoli, aggiornandoli anche con corsi di potatura, con l’uso di centraline meteorologiche, con avvisi di messaggistica per indicare in tempo reale le operazioni più adatte. Con questa massiccia organizzazione nel giro di pochissimi anni si è portato il vino confezionato da 0 a 1,5 milioni di bottiglie oltre a tanto sfuso di qualità. Oggi praticamente tutte le bottiglie sono vendute all’estero, in qualche caso sotto altro marchio, e per ottimizzare la rete di vendita nonchè razionalizzare la strategia di marketing da qualche mese Samantha Di Laura ha assunto le vesti di direttore commerciale dell’imbottigliato mirando anche ad una diffusione nazionale.

Le cantine sono cinque, la principale in contrada Giudeo a Mazara, e recentemente si è acquistato un nuovo lotto con 14 mila metri quadri di cui 3.200 coperti dove sta per sorgere il centro direzionale e le strutture di imbottigliamento e per l’accoglienza.


(Nero d'Avola)

Delle tante etichette assaggiamo una delle top: Kore Nero d’Avola, da due anni nella Doc Sicilia, nel millesimo scorso che sta per essere messo in vendita in questi giorni. I vigneti sono tra Mazara e Salemi a quote tra i 200 e i 400 metri, produzione 90 quintali per ettaro, vigne di circa 15 anni d’età. Vendemmia in cassette nella prima decade di settembre.

In cantina: diraspatura, fermentazione termocontrollata con lieviti selezionati (data la quantità delle uve in fermentazione non possono affidarsi ai batteri spontanei) con macerazione per 15 giorni, si travasa e si versa il mosto non ancora fermentato per l’80% in acciaio ed il resto in barrique dove continua a fermentare per altri 15 giorni. Dopo il travaso e la malolattica il vino affina per 4 mesi in barrique, chiarifica con bentonite, filtrazione a soli 3 micron, in bottiglia per almeno 2 mesi. I solfiti sono aggiunti se e quando servono con un residuo totale massimo di soli 80 milligrammi per litro. E’ un vino praticamente bio, potrebbe esserlo certificato, non lo è per ragioni commerciali.

Versato nel calice il colore è rosso rubino fitto. Al naso una buona intensità di frutta rossa fresca ed in confettura: ciliegie, ribes, mirtilli, una sfumatura di vegetale, chiodi di garofano, liquirizia. Un olfatto pulito, franco, accattivante. Al palato è ancora meglio, si gusta la fragranza fruttata, l’ottima struttura, la buona acidità, i tannini avvolgenti, insomma un ottimo Nero d’Avola morbido, ma di nerbo.

Banale consigliare di accompagnarlo alla carne perchè lo abbiamo particolarmente apprezzato in un pasto vegetariano con zuppa di ceci, frittella di favette carciofi e piselli, piselli in umido e gorgonzola al cucchiaio. Infine il prezzo, per le 200.000 bottiglie: 7 euro. Un solo problema per questo vino da affare: ancora non lo trovate perchè la distribuzione nazionale deve essere avviata, ma niente paura la cantina sarà felice di spedirlo a casa vostra.

Rubrica a cura di Salvo Giusino

 
Colomba Bianca S.C.
via Giovanni Falcone 72
91026 Mazara del Vallo (Tp)
tel.  0923 942747
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cantinecolombabianca.it


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search