Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana
di Redazione

Frappato puro IGP Terre Siciliane.

Quando si parla di un vino dei fratelli Lorenzo e Federico Mazza, si deve per forza iniziare dal loro modo del tutto particolare, anzi Singolare, di crearlo. C’è successo quando abbiamo recensito il Cerasuolo, invitandovi a rileggerlo, ci tocca rifarlo per questo Singolare Frappato, che nasce dalla voglia dei Mazza di ricavare un vino che fosse adatto anche ad essere apprezzato col pesce, un vino da wine-bar, da aperitivo, di bassa gradazione alcolica, non impegnativo, adatto ad un pubblico giovane e magari femminile.

Per farlo in maniera Singolare l’enologo Federico in cantina vinifica una metà di uve di Frappato con una macerazione di tipo carbonica, cioè chiudendo i grappoli interi e sani in fermentini a pressione dove durante la fermentazione con lieviti selezionati si sviluppa in maniera naturale l’anidride carbonica che raggiunge una pressione limitata a 2 atm. L’altra metà delle uve invece vinifica in rosso tradizionalmente. Alla fine della fermentazione, dopo la pressa leggera e le svinature le due masse sono unite, fanno insieme la malolattica ed affinano in acciaio fino agli inizi di marzo quando sono chiuse in bottiglia. Quindi non fa legno come d’altronde tutti i vini dell’azienda in quanto si vuole preservare le caratteristiche dell’uva affinchè non siano condizionate o modificate da fattori esterni.


fermentazione a grappoli interi

Vinanti è un’azienda giovane, che proviene da un nonno commerciante in vini ed un padre imbottigliatore. I Mazza acquistano 9 ettari di terreni a sabbie rosse paleomarine in contrada Bosco Cicogne della frazione Pedalino in comune di Comiso. Vi piantano le viti, ma anche qui per volere dell’agronomo Lorenzo adottano qualcosa di diverso, una via di mezzo tra l'alberello e la spalliera in quanto i sesti 0,80 x 1,40 sono intermedi tra i due sistemi, così si ottengono i pregi dell'alberello e gli spazi per le lavorazioni meccanizzate. Dallo scorso anno si aggiungono altri 7,5 ettari in affitto, così ormai la produzione è di 110.000 bottiglie in 6 etichette.

Lorenzo, che ha approfondito studi sul Frappato, in questo Singolare cerca di mettere in evidenza le caratteristiche terpeniche dell’uva, particolarmente ricca di linalolo che conferisce al vino spiccati sentori di rosa. E la rosa caratterizza l’interessante etichetta di questo vino, come a rimarcarne il fascino e il profumo.

Nel calice il colore è rosso tenue, tra il cerasuolo e il porpora, brillante. Al naso oltre all’immancabile rosa, ecco la viola, ma specialmente il frutto dell’amarena oltre a note erbacee secche in un insieme armonico mediamente intenso. Al palato l’evidenza maggiore è data da un’amarena giovane, i tannini sono lievissimi mentre buone l’acidità e la mineralità. Equilibrato, giovane ma nello stesso tempo inaspettatamente lungo.
 
Da bere fresco tra i 12 e i 14 gradi come aperitivo, oppure accompagnando una zuppa di pesce, carni bianche, uno spezzatino con patate, una vastedda del Belice. Sono 15.000 bottiglie che in enoteca si trovano a 14 euro.

Vinanti
Contrada Cirito
97012 Chiaramonte Gulfi (Rg)
tel. 0932 625393 – 338 8003086
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.vinantisicilia.com





Recensioni
di Gianni Paternò

Rubrica a cura di  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gabriele Boffa

Locanda del Sant'Uffizio Enrico Bartolini

Cioccaro di Penango (At)

1) Asparago, seirass e tuorlo al curry

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search