Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi

Andrea Camaschella

Marina V. Carrera

Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone

Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri

Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi

Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri

Enzo Raneri

Mauro Ricci

Emanuele Scarci

Marco Sciarrini

Sara Spanò

Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli

Maristella Vita

Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 18 Agosto 2018
di C.d.G.

di Federico Latteri

Cantine dell’Angelo si trova a Tufo, in provincia di Avellino, nel cuore di una delle più importanti denominazioni italiane di vini bianchi, la Docg Greco di Tufo. 

E’ una zona caratterizzata da un clima mite in estate e rigido in inverno, periodo nel quale non sono rare le precipitazioni nevose. Angelo Muto, erede di una tradizione familiare che si tramanda da tre generazioni, dirige le attività aziendali con infinita passione e un obiettivo preciso: fare vini in grado di trasmettere le caratteristiche del territorio in maniera diretta e completa, senza nulla concedere alle mode del momento o a esigenze di natura commerciale.


(Angelo Muto)

Per questo motivo le pratiche agricole vengono effettuate nel massimo rispetto della natura e le vinificazioni sono estremamente semplici al fine di esaltare le peculiarità della materia prima. Angelo è una persona autentica, sempre sorridente, attenta e generosa e i suoi vini sono proprio come lui. I vigneti, tutti di Greco, si estendono complessivamente per sei ettari su un suolo di natura argilloso-sulfurea.

Ricordiamo che in quest’area si trovano le antiche miniere di zolfo Di Marzo. Sono circa 22 mila le bottiglie prodotte annualmente e due le etichette, entrambe Greco di Tufo Docg, il Miniere e il Torrefavale. Quest’ultimo è un bianco di emblematica tipicità. Le uve provengono da una vigna situata a circa 450 metri sul livello del mare nell’omonima località del Comune di Tufo, vicino all’antico mulino di zolfo.

E’ il posto dove sin dall’inizio del Settecento furono impiantati i primi vigneti di Greco. Si tratta di una piccola parcella di circa un ettaro esposta
a sud ovest con viti di 25 anni di età. I grappoli, selezionati manualmente con grande cura, vanno incontro ad una  spremitura soffice. Successivamente, il mosto ottenuto fermenta a bassa temperatura grazie all’attività di lieviti esclusivamente indigeni. Il vino affina in acciaio sulle fecce fini per circa sei mesi.

La quantità di solforosa utilizzata nell’intero processo produttivo è molto bassa. L’annata 2016 da noi degustata si presenta di colore giallo dorato chiaro. Ha un naso intenso e complesso con sentori spiccatamente sulfurei, poi frutta a polpa bianca, erbe di campo e una punta balsamica. Il sorso è pieno, strutturato e provvisto di buona acidità, consistenza gustativa, ma soprattutto di grande sapidità.

Ottima la progressione e notevole la lunghezza. Didascalico, è proprio l’immagine del terroir da cui proviene, schietta mineralità sulfurea. Ha un buon potenziale evolutivo, sarà molto interessante assaggiarlo nel corso dei prossimi anni. Può essere abbinato a piatti elaborati e saporiti della cucina di mare, a formaggi freschi o semistagionati, a carni bianche e, grazie alla sua forza, persino all’agnello.  

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Cantine dell’Angelo
Via S. Lucia, 34 - Tufo (Av)
T. +39 338 4512965
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cantinedellangelo.com
 

IL VINO IN PILLOLE


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search