Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 11 Novembre2014

Viene da Pinhão il miglior vino del 2014 eletto da Wine Spectator. Il Dow's Porto Vintage 2011 domina la Top 100.

Sul gradino più alto con il punteggio di 99 su 100. Premiato il lavoro di Charles Symington, in vigna e in cantina, in una delle scenografie del vino più famose al mondo e premiata anche l'annata che in quella parte di Portogallo ha dato uve di altissima qualità ed espressione, addirittura da molti considerata la migliore degli ultimi 50 anni.

Al numero due l'Australia con il Shyraz McLaren Vale Carnival of Love 2012 di Mollydooker. E al terzo e al quarto domina la Spagna, rispettivamente con il Chryseia Prats & Symington 2011 e il Quinta do Vale Meão Douro 2011, blend di Touriga Nacional, Touriga Franca, Tinta Barroca, Tinta Roriz, firmato da Francisco Olazabal e


L'Italia si piazza al sesto posto della top ten che la redazione svela, come consuetudine, di giorno in giorno, con il Chianti Classico Gran Selezione San Lorenzo 2010 di Castello di Ama firmato da Marco Pallanti. Verso la parte della classifica un vino australiano. Lo Chardonnay Margaret River Art Series 2011 di Leeuwin.

Tornando alla parte bassa della rosa dei dieci. Al numero dieci si piazza Chateau Léoville Las Cases St Julien 2011 con 95 punti. Un bordeaux second growth che ha un valore nel mercato di 165 dollari. Blend di 76 Cabernet Sauvignon, 12 percento di Merlot e 12 di Cabernet Franc. Piccola produzione di questo vino di Jean Hubert Delon.

Al nono troviamo il Cile con Cabernet Sauvignon Puente Alto Don Melchor 2010 di Concha Y Toro e con un punteggio di 95 su cento. Valore sul mercato di 125 dollari. Questo Cabernet della famiglia Guilisasti e firmato dall'enologo Enrique Tirado è stato apprezzato per la particolare eleganza frutto di un'annata più fredda del solito. Prodotte solo 10.100 casse.

All'ottavo la California. Il Pinot Noir Sta. Rita Hills 2012 Brewer Clifton con 94 punti su 100. Al settimo lo Chateauneuf du Pape 2012 di Clos de Papes. Principalmente 65 percento Grenache,  20 Mourvédre, 10 Syrah. Frutto di basse rese.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Peppe Causarano

Ristorante VotaVota

Marina di Ragusa (Rg)

1) Spaghetto affumicato burro e alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search