Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 25 Ottobre 2019
di C.d.G.

Uno dei prodotti più rinomati del Made in Italy, l'Aceto balsamico di Modena (Abm), misura il suo successo anche per l'elevato numero di imitazioni. 

Per contrastarle il Consorzio di tutela ha avviato un piano di tracciabilità, con tanto di marchio di autenticità rilasciato dal Poligrafico e Zecca dello Stato, come emerso negli incontri alla Blockchain Plaza a Cibus Tec, che si conclude domani alle Fiere di Parma. Il Consorzio di tutela Aceto balsamico di Modena Igp, fa sapere Luca Valdetara, Responsabile Tecnico e di Divisione Dop/Igp/Stg/Biologico, ''ha dato incarico a Csqa di sviluppare un Piano dei controlli che fornisca garanzia circa tracciabilità della materia prima mosto lungo tutta la filiera. Questo progetto si è concluso con l'approvazione ministeriale del nuovo piano dei controlli. Inoltre - ha annunciato - negli ultimi mesi è partita la sperimentazione di identificazione delle bottiglie di Abm invecchiato certificate attraverso l'apposizione di contrassegni unici ed inamovibili prodotti dall'Istituto poligrafico Zecca dello Stato ed assegnati/distribuiti da Csqa.

Questi contrassegni, - ha precisato Valdetara- attraverso l'utilizzo di un'app dedicata, daranno al consumatore tutte le informazioni relative alla certificazione del prodotto rilasciata da Csqa". Blockchain Plaza è un format di confronto ideato da Csqa - Ente di Certificazione leader in Europa per il settore agroalimentare - ed Euranet - Società di consulenza e tecnologie per la compliance - per condividere esperienze, idee e proposte su una grande tematica di sviluppo del settore agroalimentare.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search