Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 01 Dicembre 2020
di Giorgio Vaiana
Renato de Bartoli

Adesso è ufficiale. Renato De Bartoli lascia Baglio di Pianetto, l’azienda siciliana della famiglia Marzotto.

De Bartoli dal 2016, come aveva anticipato a suo tempo Cronache di Gusto (leggi qui), ricopriva l’incarico di amministratore delegato della cantina di Santa Cristina Gela. Un incarico che gli affidò il conte Paolo Marzotto a suggellare un’amicizia nata quasi una ventina di anni prima. Ora l'azienda, che possiede una tenuta a Santa Cristina Gela e una tra Noto e Marzamemi, annuncia un cambio al vertice a partire dal 2021. "Il mio pensiero è rivolto al ricordo del Conte Paolo Marzotto, che quest'anno ci ha lasciati, con cui ho avuto il privilegio di collaborare – dichiara Renato De Bartoli - Lo ringrazierò sempre, insieme alla sua famiglia, per la fiducia e la stima che mi ha dimostrato. Da quando mi rese partecipe del progetto, più di 20 anni fa, subito me ne innamorai. Mi colpirono le due aziende agricole e l'ambizione di una cantina concepita per rispettare ed esaltare al massimo le uve in fase di lavorazione. Nel 2000 ho avuto il privilegio di vinificare per primo le uve di Pianetto e di Baroni, a Noto, da cui nacquero il Ficiligno ed il Ramione, le prime etichette presentate al Vinitaly del 2002".

"Dal 2016, tornato a Pianetto con l'incarico di amministratore delegato – continua De Bartoli - abbiamo, con lo staff aziendale, conseguito obiettivi importanti, e raggiunto il regime produttivo, grazie allo sviluppo dell'organizzazione commerciale in Italia. Il tutto, puntando sui nostri i valori, come la sostenibilità, il biologico, il sistema cantina gravitazionale e soprattutto le grandi vocazioni territoriali. In questi anni sono nati nuovi vini e progetti, ci sono stati investimenti su tecnologie ed innovazioni, abbiamo rivisto e reso più attuale l'immagine aziendale nel suo complesso. Sono stati cinque anni avvincenti ed intensi, pieni di soddisfazioni e successi, conseguiti grazie anche a tutto lo staff aziendale, animato, oltre che da una rara professionalità, da una grande passione, dimostrata sul campo con convinzione, motivazione e senso di appartenenza”.

"Con Baglio di Pianetto, vent’anni fa, mio padre e mia madre realizzarono il loro sogno - ricorda invece il presidente, Dominique Marzotto - All’epoca Renato, giovanissimo, venne con suo padre, l’indimenticabile Marco De Bartoli, e da subito dimostrò spirito intraprendente e grande sensibilità. Poi, dal 2016 – continua Marzotto - Renato ha saputo amministrare questa azienda e la sua squadra, affermandone la crescita”. "Negli ultimi tre anni ho avuto modo di vivere la realtà dell’azienda a fianco di Renato, con la fiducia della mia famiglia, condividendo i nostri ideali, i progetti, l’amore d’un territorio che ci ha dato tanto e al quale speriamo di continuare a dare ancora tanto, nel nome della qualità e della sostenibilità. Ringrazio Renato per la sua amicizia e per la paziente opera compiuta, fiduciosa che non ci perderemo di vista” conclude il presidente di Baglio di Pianetto.

Ricordiamo che oggi Baglio di Pianetto produce circa 750 mila bottiglie, è proprietaria di circa centodieci ettari di vigneti tra Santa Cristina Gela e Noto e il fatturato è di oltre 3 milioni di euro. Cosa farà adesso De Bartoli? Non c’è nessuna informazione al riguardo. In ogni caso con i fratelli Sebio e Gipi è sempre tra i proprietari della Marco De Bartoli. Le cose da fare non gli mancheranno. E poi la sua inquietudine è nota. Vedremo. Mentre a Baglio di Pianetto si prepara la successione a De Bartoli. Nessun nome ufficiale, ma i boatos indicano Francesco Tiralongo, responsabile marketing di Settesoli il principale candidato a diventare il nuovo ad della cantina della famiglia Marzotto. Tiralongo, un cursus honorum di tutto rispetto, oltre a Settesoli ha lavorato anche con Frescobaldi e Donnafugata.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Savino Di Noia

Antica Cantina Forentum

Lavello (Pz)

3) Baccalà alla lucana

Sud Top Wine

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search