Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 04 Marzo2022
Matteo Ascheri - ph Vincenzo Ganci

Tornano le fiere e tornano anche i grandi eventi del vino.

Come il BBWO, ovvero il Barolo Barbaresco World Opening. I due vini più importanti delle Langhe voleranno a Los Angeles per ripetere quello che è stato fatto a New York nel febbraio di due anni fa. Il tutto è organizzato dal consorzio di tutela per presentare ai giornalisti e agli influencer della west coast le annate 2018 del Barolo e 2019 del Barbaresco.

Giovedì 28 aprile la cena di gala con i produttori presenti presso i mitici Paramount Studios di Hollywood dove nascono tantissimi film, un luogo mitico e ricco di suggestioni. La cena avrà come protagonista, accanto ai due rossi, la grande cucina tradizionale fatta di vitello tonnato, acciuga al verde, tajarin realizzati in diretta ed altro ancora. Classici intramontabili della cucina piemontese. Il tutto affidato a quattro cuciniere di lunga esperienza che avranno il loro quarto d’ora di gloria. “Due anni fa ad organizzare la cena di gala è stato Massimo Bottura, questa volta giochiamo la carta della cucina più tradizionale che ci sia, siamo convinti che sarà apprezzata dagli americani”, dice Matteo Ascheri, presidente del consorzio delle Langhe che guida la spedizione negli Stati Uniti.

Il giorno dopo, venerdì 29 aprile, la degustazione a cui parteciperanno i vini di circa 200 cantine, si terrà invece all’hotel Intercontinental. D’altra parte, ripete Ascheri, quello degli Usa è il primo mercato straniero per Barolo e Barbaresco e pertanto è un mercato che va coccolato in un momento in cui i numeri stanno dalla parte di questo consorzio che oggi produce con tutte le sue nove denominazioni 65 milioni di bottiglie e chiude un 2021 con un quindici per cento in più rispetto all’anno passato e 540 soci che gestiscono un territorio di oltre diecimila ettari. Aprile 2022 poi sarà il mese del ritorno al Vinitaly e, ai primissimi del mese, anche Grandi Langhe, l’evento rivolto al B2B italiano e non solo. Un’agenda fittissima, una primavera che profuma di ripartenza.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Elio Mariani

Checchino dal 1887

Roma

4) Torta stracciatella

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search