Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 02 Febbraio 2012
di Fabrizio Carrera

 

In due anni ha raggiunto il + 80%. Di tanto è cresciuto l’import in Russia.

Le quantità diolio d'oliva importate dalla Russia sono passate da 11.200 tonnellate del 2009 a 19.200 tonnellate del 2011, registrando unaumento del 70% in quantità e dell'80% in valore.
 
È quanto emerge da un'analisi condotta dal Consorzio dell'extravergine di qualità (Ceq), presente in Russia con la campagna di promozione triennale O-Live-Health and Beautysecret. Un mercato ancora in forte crescita, con un valore delle importazioni neiprimi sei mesi del 2011 pari ad oltre 45,8 milioni di euro.
 
Il 55% dell’olio importato arriva però dalla Spagna, solo il 28% dall’Italia e l’8,25% dalla Grecia.
 
Si tratta a tutti gli effetti di un mercato in espansione, dove è importante esserepresenti. “Anche in Russia l'olio di oliva sta diventandosempre di più un prodotto conosciuto e apprezzato”, afferma il presidente del Ceq, Elia Fiorillo, ricordando la campagna di sensibilizzazione del Consorzio co-finanziata dall'Unione Europea e dal ministero delle Politiche Agricole. Una campagna che, secondo il presidente, è un punto sia d'arrivo di una strategia di apertura del Ceq ai mercati extra Ue che di partenza per costruire un mercato svincolato dalle logiche nazionali di appartenenza.
 
“Una delle strategie principaliquando si ha la fortuna di lavorare su un prodotto d'eccellenza come l'olio extravergine di oliva - conclude Fiorillo - è farne conoscere a tutti la qualità superiore”.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Savino Di Noia

Antica Cantina Forentum

Lavello (Pz)

2) Miskiglio lucano con ragù di salsicce, crema di cicoria, mollica e peperone crusco

Sud Top Wine

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search