Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 11 Marzo2020
Emanuela Tamburini

“Caro Presidente Rossi, le scrivo riportandole la preoccupazione di tutte le aziende che fanno parte del Movimento e che, oltre a produrre vino di qualità, ospitano ogni anno migliaia di enoturisti, per lo più dal mondo.

Una preoccupazione nata dagli attuali avvenimenti legati al Coronavirus che riguarda tutti noi, dapprima come cittadini, poi anche come imprenditori del settore con il rischio di cancellazioni (molte delle nostre aziende hanno attività di ricezione con alloggio) e calo drastico degli arrivi”. Comincia così la lettera a firma del presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana, Emanuela Tamburini, indirizzata al Governatore della Regione Toscana, Enrico Rossi, e per conoscenza a Marco Remaschi, assessore regionale all’Agricoltura, nella quale vengono richieste alcune attenzioni particolari al settore dell’enoturismo che il Movimento rappresenta, essendo tra l’altro nato proprio in Toscana oltre 25 anni fa.

"In questa fase legata al problema globale delle ripercussioni da Coronavirus siamo molto preoccupati per le cancellazioni turistiche che già in questi giorni stanno arrivando da tutto il mondo – spiega il presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana, Emanuela Tamburini – abbiamo ritenuto opportuno quindi far presente la nostra preoccupazione alle istituzioni, certi di un riscontro reale e tempestivo in vista dell’annata turistica che con Pasqua alle porte sta per cominciare". La lettera è stata anche condivisa con le altre associazioni di settore regionali, la rete delle Strade del Vino e Città del Vino.

Le misure richieste

Ottimizzare gli eventuali mesi di calo con alcuni interventi diretti. Questo è richiesto nella missiva indirizzata a Rossi. Per esempio con corsi per spiegare alle imprese vitivinicole la nuova normativa regionale sull’enoturismo; potenziare lo spazio dedicato all’enoturismo in Toscana nel portale di riferimento “Visituscany”, anche con collegamenti al portale www.mtvtoscana.com già predisposto per un booking “4.0”. Inoltre è necessario secondo il Movimento Turismo del Vino Toscana, finanziare una campagna di comunicazione online e tabellare incentrata sui mesi autunno-inverno sul tema “Toscana terra di saperi e sapori”, unita agli eventi calendarizzati in questo periodo come Cantine aperte in Vendemmia (settembre-ottobre) e a Natale (dicembre). Infine si richiede a Rossi di mappare i mezzi di trasporto pubblici (treni, aerei, autobus, noleggio auto e bus di linea ecc.) con riferimenti legati all’enoturismo. "Queste e altre azioni che potremmo condividere potrebbero essere una soluzione, non solo per l’emergenza attuale, ma anche utili a tutti per il futuro perché oltre alle ricadute dirette sulla commercializzazione dei prodotti, con la potenziale ritenuta dei mercati, la paura è quella di dover fare a meno di una attività, quella dell’enoturismo, in cui le nostre aziende puntano da anni con investimenti importanti volti proprio alla promozione della Toscana come eccellenza paesaggistica e vitivinicola", conclude Emanuela Tamburini.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search