Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 31 Gennaio 2020
di C.d.G.

di Manuela Zanni

Interessante fotografia quella scattata dal rapporto Eurispes 2020 pubblicato lo scorso 30 gennaio.

A dispetto di quanto si possa immaginare (o di quanto fino ad oggi sia convenuto fare credere) in Italia i vegetariani costituiscono il 6,7% della popolazione mentre l'8,9 della popolazione dichiara di essere vegano. Altrettanto degno di nota è la crescente richiesta di cibo a domicilio che sembra andare di pari passo con l'aumento per la  curiosità per nuovi cibi, come quelli a base di cannabis (recentemente normati). Secondo le indicazioni arrivate all'Istituto di ricerca, vegetariani e vegani risultano in aumento rispetto al 2019 e al 2018, quando risultavano rispettivamente il 7,1% e il 7,3% della popolazione e, a variare anche le  motivazioni alla base della scelta alle quali, accanto alla salute e al benessere  fondamentali per il 23,2% degli intervistati, si aggiungono, quasi a pari merito, l'amore e il rispetto nei confronti del mondo animale considerati determinanti per la propria scelta per il  22,2% del nutrito popolo veg.

In particolare pioniere di nuovi regimi alimentari sono prevalentemente le donne. Il 5,8 di loro si dichiara vegetariana (contro il 5% dei maschi) e il 2,8% vegana (contro l’1,1% degli uomini). Dal punto di vista geografico, poi, ci sono più vegetariani e vegani nel nord Italia rispetto al centro e al sud, mentre le due regioni con il maggior numero di vegetariani sono Sicilia e Sardegna. In ultimo, non per importanza, un dato interessante rispetto al 2018 riguarda la suddivisione per fasce di età che vede in prima linea schierati  i 35-44 enni con il 7,1% di vegetariani e 2,2% di vegani mentre i 18-24enni li seguono con  il 3%. Ancora più interessante è il boom dei vegani over 65 che oggi equivale al 2,5% del campione esaminato a fronte del 4,7% di loro vegetariano. Non cedono alle "mode" veg gli over 65 in cui vi è la percentuale più alta di onnivori di tutti i gruppi di età.

Di pari passo il trend salutista si fa largo anche in altre scelte come quella compiuta dal 18,7% del campione che predilige un'alimentazione priva di lattosio e  il 14,6% consuma cibi gluten-free. In aumento anche le ordinazioni del cibo a domicilio e dei prodotti industriali semi-cucinati  che fotografa un  70,3% di  italiani che riscoprono il piacere del focolare domestico. Tra i nuovi trend si fa strada  il consumo di cibi alla cannabis che incuriosisce, secondo Eurispes, il 23% degli intervistati, a fronte del 16, 4 % che li ha già provati almeno una volta e il 5,1% che li ha già inseriti nella propria alimentazione. In un momento di forte incertezza e allarme  alimentare a livello mondiale, il dato che conforta è, dunque, l'attenzione sempre più vigile riservata, non solo alle tematiche salutistiche legate al benessere personale, bensì l'importanza destinata alla tutela ambientale e alla salvaguardia del Pianeta che passa, inevitabilmente, attraverso quella del mondo animale di cui l'uomo, volente o nolente, deve ammettere e accettare di fare parte.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Ciro Scamardella

Pipero

Roma

2) Ravioli di Genovese di Polpo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search