Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 19 Settembre2018

A due mesi dall’apertura di Fud Bottega Sicula a Milano è già tempo di bilanci: sì perché se per Catania e Palermo il format ha significato una novità assoluta, la piazza meneghina ha rappresentato una scommessa non da poco. 

La scommessa, va detto subito, è stata vinta: nonostante l’apertura in piena estate, quando i milanesi sono solitamente fuori città, nei locali di via Casale al civico 8 sono transitate mediamente cinquecento persone al giorno. Un flusso continuo di clienti che si è ripartito tra chi ha scelto di apprezzare i piatti, semplici e contemporanei per un'esperienza gastronomica goduriosa e senza fronzoli, negli spazi esterni (a due passi dal Naviglio Grande), in quelli interni (ricavati dalla ristrutturazione di una falegnameria in disuso e climatizzati) o approfittando dell’asporto nei pratici box (o bocs come li chiamano a Fud). Anche a Milano, così come a Catania e Palermo, i due piatti preferiti e maggiormente ordinati sono stati il Bec Burgher, con carne di manzo siciliano e guanciale di suino dei Nebrodi, e lo Shek Burgher, con la carne d’asino di Chiaramonte Gulfi in provincia di Ragusa e mozzarella di bufala affumicata.

Un successo, quello dell’avventura imprenditoriale del vulcanico Andrea Graziano che a Milano si è avvalso della collaborazione dei fratelli Vittorio e Saverio Borgia, anche mediatico che ha fatto registrare un incremento di oltre il 20% sul fatturato dei Fud siciliani. Ma non solo: gli stessi produttori (artigiani rigorosamente siciliani) delle materie prime, spesso uniche, che ogni giorno raggiungono la dispensa e gli scaffali di Fud hanno, di conseguenza, constatato un aumento dei volumi di merce fornita e del relativo fatturato. "Fud Bottega Sicula a Milano – ha spiegato Andrea Graziano – è diventata anche il punto di riferimento per gli addetti del mondo della ristorazione. Questo perché, avendo una cucina che chiude tardi e che offre spesso la possibilità di scoprire ingredienti nuovi, si presta ad ospitare cuochi e brigate".

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Paolo Barrale

Aria Restaurant

Napoli

4) Vino e percoche

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search