Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 27 Giugno 2019
di C.d.G.

Lo studio della Camera di commercio di Milano. Oltre 19 mila gelaterie in Italia, regina è Roma

Per le gelaterie italiane, un business da 1,5 miliardi di euro. E vince la qualità: 8 su 10 sono infatti artigianali. 

I dati sono forniti dalla Camera di commercio di Milano, che riferisce come tra le 19.000 gelaterie d'Italia, tra pasticcerie, gelaterie vere e proprie (compresi gli ambulanti) e aziende manifatturiere che si occupano della produzione, con una crescita del 2,5% rispetto a cinque anni fa. Gli addetti del settore sono quasi 75.000 e regina del gelato è Roma, con 1.409 attività e 4.286 addetti. Seguono Napoli per imprese (898) e Torino per addetti (3.087). Tra le prime 10 per imprese anche Milano e Torino con oltre 700, Salerno e Bari con oltre 400, Palermo, Brescia, Venezia, Catania e Messina con oltre 300. A crescere di più sono Ancona (+8,2%) e Lecco (+6,8%). 

Per il caldo aumenta il consumo di frutta e verdura. Secondo la stima di Coldiretti Lazio, infatti, negli ultimi giorni la vendita di frutta è aumentata del 14%, un incremento dovuto anche ai prezzi vantaggiosi perché per molte varietà, come ad esempio le pesche, si è nel pieno della stagione produttiva. Autentico boom per il consumo di gelato (+23%), utilizzato anche come pasto alternativo durante la pausa pranzo. "Le temperature molto elevate, al di sopra delle medie stagionali, hanno effetti negativi sugli animali, sottoposti a un forte stress, e sulle coltivazioni, dagli ortaggi al mais, con gli agricoltori costretti a ricorrere all'irrigazione di soccorso.

In periodi così caldi, soprattutto per le categorie a rischio, è ancora più importante adottare una corretta alimentazione - spiega David Granieri presidente di Coldiretti Lazio - Frutta e verdura sono fonti di vitamine, sali minerali e liquidi per mantenere l'organismo in efficienza e combattere i radicali liberi prodotti dall'esposizione solare. Il gelato invece si conferma uno degli alimenti più amati dagli italiani con una grande crescita delle agrigelaterie che garantiscono la provenienza della materia prima dalla stalla alla coppetta".

Maria Giulia Franco


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

4) Provola affumicata dessert

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search