Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 13 Gennaio2022

Puntuale come ogni anno arriva il consueto report fatto dal corriere vinicolo dal titolo "Vino in cifre".

Una panoramica sui numeri enologi del mondo e italiani. Il primo dato che risalta agli occhi ed è molto interessante analizzare riguarda quello delle superfici vitate nel mondo. Il primato spagnolo, con 944 mila ettari rimane lontanissimo da raggiungere. Al secondo posto c'è la Francia con 753 mila ettari. Poi la Cina con 720 mila ettari. Il dato dei cinesi va letto però con più attenzione. In Cina, appena 13 anni fa, c'erano 433 mila ettari di vigneto. L'Italia, per fare un esempio, ne aveva quasi 700 mila ettari. Per la Cina, dunque, un aumento esponenziale dei vigneti. Al quarto posto della graduatoria, il nostro paese, con 671 mila ettari. Per quanto riguarda la produzione, l'Italia rimane leader con 49 milioni di ettolitri. Poi Francia (46,9 milioni) e Spagna (46,4 milioni). La Cina non riesce a mettere a regime il suo potenziale vinicolo. E si ferma, almeno per il momento, al decimo posto con 7,5 milioni di ettolitri di vino prodotto.

Per quanto riguarda il nostro paese, è il Veneto la regione in cui si sono messi a dimora più vigneti (+2.390 ettari), seguita dalla Sicilia (+971 ettari) e dall'Emilia Romagna (+610 ettari), mentre la Toscana ha espiantato vigneti per 1.467 ettari. Segno negativo, poi, solo per Lombardia (-157 ettari) e Provincia autonoma di Trento (-12 ettari).
Capitolo produzione di vini a livello nazionale (dati 2020). C'è stato un aumento del 3 per cento. Le regioni che hanno fatto registrare la migliore performance sono la Sardegna (+31%), la Lombardia (+18%) e la Valle d'Aosta (+13%). Segno più anche per Piemonte (+4%), Veneto (+7%), Friuli Venezia Giulia (+4%), Liguria (+1%), Emilia Romagna (+9%), Abruzzo (+10 %), Molise (+3%), Puglia (+1%). In negativo provincia autonoma di Bolzano (-2%), provincia autonoma di Trento (-1%),Toscana (-16%), Umbria (-11%), Lazio (-2%), Campania (-8%), Basilicata (-17%), Calabria (-12%), Sicilia (-6%). Quasi la metà della produzione italiana riguarda i vini Dop (21 milioni di ettolitri). Il resto è Igp (12 milioni di ettolitri), varietali (0,6 milioni di ettolitri) e comuni (14 milioni di ettolitri). Prosecco, delle Venezie e Montepulciano d'Abruzzo sono le Dop più imbottigliate. Mentre per quanto riguarda le Igp, ai primi tre posti ci sono Puglia, Emilia o dell'Emilia, e Terre siciliane.

Curioso il grafico sui prezzi medi. L'analisi è stata fatta nel periodo compreso tra il marzo 2019 e il novembre 2021. Il Barolo è stabile a 8,60 euro/litro. Piccolo aumento per il Barbaresco passato da 5,80 euro/litro fino a 6 euro/litro. Il Prosecco Doc è schizzato da 1,75 euro/litro a 2,15 euro/litro. Il Prosecco Docg, oggi costa 2,75 euro/litro. Calo del Valpolicella Doc, che passa da 2,30 a 1,85 euro/litro. Il Chianti è salito da 1,35 euro/litro a 1,70 euro/litro, mentre il Chianti Classico Docg, viene venduto a 3,05 euro /litro. Per quanto riguarda la Doc Sicilia, un litro di Nero d'Avola viene venduto a 1 euro/litro, mentre un litro di Grillo è venduto a 0,70 euro/litro.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search