Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 20 Novembre 2013
di C.d.G.

Le scorte di vino in Borgogna sono al minimo storico con il risutlato che sugli scaffali, nel prossimo futuro non si troverà nemmeno una bottiglia a meno di 10 euro.

Questo il risultato di tre annate caratterizzate da uno scarso raccolto e che mette un po' in allarme i produttori della regione timorosi di perdere una fetta di mercato. Quest'anno la produzione di Chardonnay con questa vendemmia calerà del 30% e quella del Pinot Noir del 15%. Sebbene una lieve contrazione dei prezzi, soprattutto sui rossi, si sia registrata nei primi mesi del 2013, ancora rimangono alti dopo l'aumento avvenuto nei due anni precedenti arrivato a toccare il +30%. Dinnanzi ad una previsione della contrazione del mercato interno soprattutto nel canale della grande distribuzione, resta l'export a rassicurare le cantine e i vigneron, perché la domanda resiste. Il presidente dei negociant della Borgogna, Louis Fabrice Latour manifesta la preoccupazione sulle future scelte di rifornimento da parte della Gdo che, a fronte di prezzi alti, potrebbe optare di acquistare più  vini da altre regioni. 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search