Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 20 Dicembre 2011
di C.d.G.

Sarà operativa con il nuovo anno la Commissione di degustazione dell'Istituto Regionale della Vite e del Vino.

L'ente riconosciuto dalla Regione come organismo di certificazione della nuova denominazione muoverà i primi passi a gennaio. Per il direttore generale dell'Irvv Dario Cartabellotta si darà avvio ad un sistema di monitoraggio che andrà ad incrementare la qualità e l'identità dei vini siciliani.
"Qualificare i vini siciliani e rafforzarne l'identità, migliorarne la qualità, l'immagine e la posizione, sono tra gli obiettivi principali che ci si prefigge di raggiungere attraverso la nuova Doc. Cresce dunque la valenza del sistema, - aggiunge - così come aumentano i controlli ma nello stesso tempo le procedure si fanno più semplificate". Queste infatti saranno eseguibili tutte per via telematica attraverso servizi informatici di Full Service e Global Service.

Grazie a questa piattaforma ogni utente avrà a disposizione a disposizione una serie di funzionalità che gli permetteranno di comunicare telematicamente ogni azione che viene effettuata sui vini Doc. Il progetto di gestione del Global Service è istituito dall'Irvv ed è integrato all'interno del portale dei servizi realizzato per la gestione della certificazione dei vini Doc.

Il vantaggio per i produttori sarà quello di avere così la documentazione sempre aggiornata e di richiedere i servizi messi a disposizione dall'Ente. Saranno venti i giorni utili per avere la certificazione. "Si tratta di una grande opportunità per le aziende vitivinicole siciliane - commenta Antonio Rallo, presidente di Assovini -. Una Doc più facile anche della passata Igt e che tutelerà il nome Sicilia".

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search