Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 07 Maggio 2019
di C.d.G.

Venti centimetri di neve hanno imbiancato, domenica 5 maggio, i filari di Maso Michei, la tenuta situata in Trentino, a 823 metri sul livellod elmare, di proprietà di Martin Foradori Hofstätter, titolare della omonima cantina di Tramin – Termeno in provincia di Bolzano.

"La vegetazione al Maso Michei – spiega  Martin Foradori  Hofstätter - è più indietro rispetto a quella degli altri masi, siti ad altitudini più basse. Fortunatamente la temperatura non era sotto lo zero ma dovremmo sicuramente attendere qualche giorno per vedere se ci sono danni rilevanti. Non ci resta che incrociare le dita e sperare che queste anomalie meteorologiche lascino presto spazio a condizioni più favorevoli". Maso Michei si trova al confine con il Veneto e il Parco Naturale dei Lessini, in una posizione unica alla fine della Val dei Ronchi, sopra la pittoresca cittadina di Ala (TN). I versanti passano da 790 a  850 metri.

Da questa tenuta si ha una grandiosa vista fino alla Val d'Adige e al Monte Baldo, alto oltre 2.000 metri, dietro cui si cela il Lago di Garda. Lo spettacolo che si presenta davanti agli occhi toglie il fiato, uno scorcio racchiuso tra i Monti Lessini e le Piccole Dolomiti in cui sorge un maso antico, risalente al '500 e circondato da boschi di larici e faggi. Questo habitat unico, in cui vivono animali come cinghiali, cervi, volpi, martore e altre specie si presenta ora come una coltre bianca.

C.d.G


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search