Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 01 Maggio 2020
di Giorgio Vaiana

 

La Puglia del vino compatta contro la possibilità che la Sicilia coltivi Primitivo.

Come anticipato da Cronache di Gusto (leggi qui l’articolo) sotto attacco c’e un decreto della Regione siciliana dell’agosto scorso che autorizza i viticoltori a poter coltivare il Primitivo. Seppur tardivamente la Puglia otto mesi dopo ha scoperto questo provvedimento e sta manifestando tutta la sua contrarietà. Ben cinque consorzi di tutela (tra i quali Primitivo di Manduria, Primitivo di Gioia del Colle e Castel del Monte) Assoenologi, il Movimento del Turismo del vino Puglia, le Donne del Vino, Cia e Confagricoltura. In estrema sintesi il timore della Puglia è che il Primitivo possa essere prodotto ed indicato in etichetta nei vini Igt Terre Siciliane. E quindi far diventare il vitigno più importante della Puglia un player made in Sicily soprattutto nei mercati internazionali. È per questo che i consorzi e le associazioni dicono: "Vi è la necessità di un’immediata presa di posizione regionale.Tale intervento impedirebbe che il Primitivo possa essere presentato nelle descrizioni secondarie di etichette riferite a vini rossi senza vitigno che provengono da Dop e Igp di altre regioni italiane. Inoltre, si eviterebbe che nell’elenco dei sinonimi vengano aggiunte delle varietà di viti che possono essere utilizzati nell’etichettatura e nella presentazione dei vini”.

“Per noi - si spiega nel comunicato congiunto - questo provvedimento è inammissibile. Tale decisione offende la nostra storia. Il primitivo è un vitigno pugliese, espressione coerente del nostro territorio e delle nostre tradizioni vitivinicole. Inoltre, la sua affermazione commerciale che lo pone come prodottotraino dell’economia vinicola, agroalimentare e enoturistica regionale, è il risultato di decenni di sforzi e investimenti, sacrifici dei viticultori. E non possiamo tollerare che tale patrimonio sia sottratto.
Un messaggio chiaro che deve anche essere recepito non solo da tutta la filiera ma anchedai tanti consumatori”. A questo punto la protesta si sposterà a Roma. Perché la Puglia vuole chiedere al ministero la possibilità di stoppare il decreto della Regione Siciliana.

C.d.G.


Commenti   

0 #1 felice capraro 2020-05-01 19:34
guerra tra poveri;non puoi evitare di utilizzare una varietà in altre regioni ma puoi normarne l'uso in etuchetta nei diversi disciplinari. Ricordo che ai primi anni 90, ci fu una guerra di regioni del nord Italia, contro la coltivazione dello Chardonnay in Sicilia e sappiamo come è oggi la situazione. Non è il vitigno esclusivo, la chiave del successo economico ma altre opzioni.
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gaetano Torrente

Al Convento

Cetara (Sa)

2) Genovese di tonno

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search