Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 01 Giugno 2011
di Redazione

Non sarà una tornata elettorale come tutte le altre. La parola d’ordine, ad Assovini, è “cambio generazionale”.

Nelle prossime settimane, il 26 giugno, l’assemblea dei soci dell’associazione che riunisce i produttori del 70 per cento del vino imbottigliato in Sicilia, voterà il nuovo consiglio di amministrazione dal quale verrà poi fuori il nome del presidente che succederà a Diego Planeta.
Una scelta importante quella di Assovini che, facendo leva proprio sull’idea del “cambio generazionale”, avrà ovviamente una pesante influenza su tutto il mondo del vino isolano la cui eredità verrebbe consegnata a quei quarantenni che in questi anni hanno maturato grandissima esperienza all’interno delle proprie aziende, e che ora potrebbero mettere le loro capacità al servizio dell’intero comparto.
Non è un caso che, oltre ai “giovani” già in consiglio (Francesco Cucurullo, Francesco Ferreri, Antonio Rallo e Alberto Tasca), sarebbero pronti a debuttare nel cda anche Alessio Planeta e uno dei fratelli Cambria, Mariangela o Francesco, rappresentanti dell’azienda Cottanera sull’Etna.
E per la presidenza? Su Conache di gusto, nei giorni del Vinitaly, abbiamo fatto qualche anticipazione sottolineando proprio l’idea di dare un volto più fresco al settore. Adesso sembra che qualche attenzione in più si stia concentrando sul nome di Francesco Ferreri, che ha dimostrato di saper fare molto bene con il Consorzio del Cerasuolo di Vittoria, forse l’unico consorzio siciliano del vino che abbia messo a punto una strategia. Anche se il nome di Alessio Planeta, new entry nel consiglio di Assovini ma non certo nel mondo del vino europeo e mondiale, potrà di certo avere un peso.

Marco Volpe


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Ciro Scamardella

Pipero

Roma

1) Raviolo di cavolfiore, vaniglia e capasanta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search