Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari

 

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, la Mozzarella di Gioia del Colle è diventata la 311esima Dop italiana iscritta nel registro europeo delle denominazioni di origine protetta.

Una nuova eccellenza certificata a supporto delle filiere agroalimentari della regione pugliese che conta 63 prodotti vitivinicoli ed agroalimentari Dop, Igp e Stg. Un patrimonio dal valore di 440 milioni di euro secondo i dati del Rapporto Ismea-Qualivita 2020. Questa mozzarella prodotta con solo latte vaccino, diventerà famosa in breve tempo, sedendo accanto alla sua parente di bufala, già a marchio Dop dal 1996. I pascoli sono presenti in due diverse regioni e divisi tra: 16 comuni di Bari, 6 di Taranto ed 1/4 del territorio di Matera. Con 280 allevatori e 70 caseifici, la Mozzarella di Gioia del Colle diviene simbolo regionale, con una stima di produzione che si aggira intorno le 16.000 tonnellate da certificare Dop ed un un valore potenziale del fatturato al caseificio vicino ai 120 milioni di euro.

L’agenzia denominata a svolgere l’incarico di controllo e certificazione sarà la Csqa Certificazioni, coadiuvata dal Mipaaf (Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali). La Csqa conferma in questo modo il suo impegno nel supportare le filiere Dop e Igp italiane con la sessantottesima denominazione controllata. Tra le novità inerenti al nuovo piano delle ispezioni, vi è il controllo della filiera in toto: allevamenti, caseifici, raccoglitori del latte, continuando con la produzione di quest’ultimo, la sua trasformazione e persino il confezionamento. Tutto sarà sotto il controllo dell’agenzia preposta, allo scopo di valorizzare un prodotto tipico di altissima qualità, che si farà strada nei mercati esteri, dando la possibilità alla regione Puglia di spiccare per le sue eccellenze e non solo per il suo territorio, già ampiamente apprezzato dai turisti. Secondo Stefano Genco, presidente del Gal Terra dei Trulli e Barsento, si tratta di un grande traguardo, nonostante le difficoltà riscontrate per raggiungerlo.

L’Ad e Direttore Generale di Csqa Pietro Bonato afferma che "la Mozzarella di Gioia del Colle Dop rappresenta, nel comparto food, un prodotto di eccellenza che si aggiunge al patrimonio delle Indicazioni Geografiche agroalimentari italiane tutelate. Con l'approvazione del Piano dei Controlli da parte del Mipaaf si conclude un percorso che ha portato al meritato riconoscimento della Dop per la Mozzarella di Gioia del Colle. Siamo orgogliosi di essere stati scelti quale Organismo di Certificazione, si avvia ora una fase di fattiva collaborazione con tutti gli operatori del comparto con l’obiettivo di valorizzazione di questa eccellenza". Data la crescita delle imprese agroalimentari in Puglia, la Csqa è presente nella regione da ben dieci anni. Lo sottolinea il Responsabile Commerciale Csqa dichiarando: "Da oltre dieci anni siamo presenti con una sede in Puglia per la crescita delle imprese delle filiere agroalimentari di qualità, mettendo a disposizione conoscenza, know-how e professionalità per prodotti unici al mondo come la Mozzarella di Gioia del Colle Dop".

Ambra Cusimano

 

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Michele Rizzo

Agorà ristorante di pesce

Rende (Cs)

3) Scampi dello Jonio, foie gras e castagne silane

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search