Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 02 Marzo 2020
di Giorgio Vaiana

L'Institute of Masters of Wine ha annunciato sette nuovi Master of Wine, provenienti da cinque paesi diversi.

Con questa nomina, in totale i Master of Wine nel mondo sono 396 e rappresentano 30 paesi. Ancora non c'è nessun italiano. I nuovi master of wine sono Vanessa Conlin (Stati Uniti), Elizabeth Kelly (Regno Unito), Pasi Ketolainen (Finlandia), Lin Liu (Francia), Curtis Mann (Stati Uniti), Beth Pearce (Regno Unito) e Ross Wise (Canada). I nuovi master of wine, prima di potersi fregiare di questo importante titolo, hanno dovuto studiare (e parecchio) prima di affrontare esami severissimi. Sono tre le fasi degli esami: un esame di teoria, un esame di assaggio e una tesina si una argomento a scelta. Deve però riguardare un argomento legato al vino proveniente da qualsiasi area delle scienze, delle arti, delle discipline umanistiche o delle scienze sociali. Oltre a superare l'esame e prima che i nuovi membri abbiano il diritto di utilizzare il titolo Master of Wine o le iniziali "MW", sono tenuti a firmare il codice di condotta dell'Imw. Firmando il codice di condotta, i MW accettano di agire con onestà, integrità e sfruttano ogni opportunità per condividere la propria comprensione del vino con gli altri. I paesi che hanno più master of wine sono Australia, Francia, Germania, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gaetano Torrente

Al Convento

Cetara (Sa)

2) Genovese di tonno

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search