Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 29 Novembre 2018
di C.d.G.

Raggiunto un accordo politico a Bruxelles sulle nuove norme per la produzione e l'etichettatura degli alcolici e per la registrazione e la protezione delle bevande alcoliche registrate come indicazioni geografiche nell'Unione europea. 

I negoziatori del Consiglio e del Parlamento europeo, insieme alla Commissione europea hanno chiuso le trattative iniziate nel 2016. Il commissario europeo all'agricoltura Phil Hogan, si rallegra per la conclusione positiva del trilogo ed è fiducioso che il nuovo regolamento "Spirit Drink", potrà fornire un quadro legislativo in grado, sia di soddisfare le esigenze del settore, sia di sostenere la sua continua e sostanziale crescita''. Per Hogan, le norme rese più moderne garantiranno ai consumatori un'informazione accurata sui metodi utilizzati per produrre le bevande alcoliche''. Tra le novità dell'accordo politico, la garanzia di un'etichettatura più chiara sugli alcolici e il fatto che la loro composizione sarà armonizzata a livello dell'Unione.

Inoltre, è prevista la creazione di un registro da parte delle autorità di controllo degli Stati membri per garantire ai consumatori prodotti genuini. Infine, saranno meglio protette le bevande alcoliche registrate come indicazioni geografiche (dal Cognac all'Ouzo), contro l'utilizzo improprio di ingredienti e contro la registrazione di marchi simili. Il settore delle bevande alcoliche è tra i maggiori contributori all'economia agroalimentare in Europa con oltre un milione di posti di lavoro nella filiera, ed un valore dell'export sul mercato mondiale di 11 miliardi di euro nel 2017. Per entrare in vigore l'accordo politico deve ottenere il via libera formale del Consiglio e del Parlamento europeo.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search