Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 03 Giugno 2020
di Giorgio Vaiana
Massimo Tuzzi

di Emanuele Scarci

Zonin supera indenne il lockdown. Alla fine di maggio il gruppo veneto ha registrato vendite in crescita intorno al 2%.

Nel 2019 i ricavi sono risultati in lieve crescita, ma è migliorata la redditività. Nonostante le performance si rincorrono i rumor su un’uscita dell’amministratore delegato di Massimo Tuzzi che l’interessato respinge. “In questi giorni – commenta Tuzzi - negli Stati Uniti stiamo subendo gli effetti delle chiusure derivanti dalle manifestazioni antirazziste, ma nel complesso siamo soddisfatti dei risultati dei primi 5 mesi del 2020. Il lockdown è arrivato nel corso di una campagna promozionale nella grande distribuzione, pianificata 3 mesi prima, che ha amplificato i nostri risultati. Specie nelle prime settimane. Abbiamo compensato la chiusura dell’Horeca con un boom della distribuzione moderna, con uno scarto positivo delle vendite intorno al +2%”. Il gruppo Zonin1821 è controllata dalla famiglia omonima. Nel dicembre 2018 nell’azionariato è entrato, con una quota del 36% e 65 milioni di aumento di capitale, la famiglia Benetton e altri investitori.

Per la multinazionale di Gambellara il 2019 si è chiuso con ricavi consolidati di 205 milioni (+1,4%), di cui l’85% all’export, “e un margine operativo lordo di 22 milioni – sottolinea Tuzzi - L’anno scorso abbiamo inglobato le nostre società agricole, ma alla fine abbiamo migliorato il Mol di 3 milioni”. La posizione finanziaria netta di Zonin era negativa per 95 milioni nel 2018 “ma nel 2019 è calata di qualche milione” assicura il top manager. Tuzzi ha scalato la vetta di Zonin partendo, nel 2014, come export manager e poi export director della Casa Vinicola. Nel 2010 è diventato responsabile delle filiali negli Stati Uniti e nel regno Unito e 4 anni dopo assume la carica di direttore generale del gruppo Zonin1821. Nel 2016 diventa amministratore delegato. Ci sono insistenti rumor di fonte aziendale su un’uscita di Tuzzi dalla multinazionale veneta. Il top manager reagisce: “Sono 3 anni che sento questi rumor, ma sono ancora qui. E’ vero che a fine anno scade il mio triennio contrattuale, ma nessuno mi ha informato di questa novità”.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search