Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 04 Maggio2021
Pietro Mattioni e Francesco Zonin

di Emanuele Scarci

Zonin ricostruisce la prima linea evaporata prima e dopo l'arrivo del nuovo ceo Pietro Mattioni.

Il top manager ha rimodulato la squadra di comando cercando sul mercato i profili professionali più idonei alla sua visione della multinazionale veneta. "Zonin è una nave che navigava in direzione dei 200 milioni - ha detto in febbraio Mattioni - ma una volta toccata la boa il business model era maturo e andava aggiornato. Ora sto ponendo grande attenzione alla ricomposizione della squadra Italia". E oggi a cose quasi fatte, Mattioni aggiunge: "Ho cercato i profili professionali con una logica un po' diversa rispetto ai canoni del vino. Un buon blend di professionalità che portano in azienda le competenze che più ci mancavano". In altre parole Mattioni scommette che alcuni manager ben rodati e di lungo corso nel grocery possano ottenere buoni risultati anche nel business del vino. Nel 2020 il gruppo Zonin ha realizzato ricavi intorno ai 190 milioni (il bilancio è in via di approvazione), con un calo dell’8%. Il nuovo top management ha il compito di rilanciare la crescita e la redditività di un’azienda che è nella Top 10 per fatturato.

Dal largo consumo
E infatti a Gambellara è arrivato Claudio Costantini, una vita nei prodotti di largo consumo delle più grandi multinazionali. Costantini è stato nel commerciale/marketing di Unilever, Kraft Foods, Jacob Suchard, Mondelez International e, in ultimo, amministratore delegato di Kimberly-Clark Italia. In Zonin Costantini è chief commercial office. Anche Carmen Latella, di formazione bocconiana, è un’esperta del largo consumo: è stata per 20 anni, in vari ruoli, in Henkel. In Zonin è la nuova head off trade Italia.

Dal business del vino
Dal vino arrivano invece altri manager. L'anglosassone Briony Clark, solida esperienza in Treasury Wine Estates nel Regno Unito e negli Stati Uniti, da maggio è il nuovo direttore marketing. In marzo è approdata a Gambellara Chiara Bressani, in passato Pr executive di Arthur Andersen e poi per oltre 16 anni in Campari Group. Ha assunto la carica di direttore della comunicazione e corporate reputation. Ultimo arrivato in Veneto è Francesco Giattino, con la carica di direttore commerciale Horeca Italia e e.commerce-luxury brands. Negli ultimi 15 anni Giattino, di formazione milanese, è stato per circa 3 anni in Allegrini Estates e poi per oltre 12 anni direttore commerciale della siciliana Tasca D'Almerita. Ma non è finita: dal 24 maggio la prima linea si completerà con l'arrivo del managing director di Zonin Uk. Di cui però non si conosce il nome.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search