Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa bevo
di Emanuele Di Bella
    COSA BEVO


Un Syrah senza eguali

soledeipadri.jpgQuando Francesco Spadafora, titolare dell’omonima Azienda Agricola a Monreale (Palermo), mi ha detto che aveva intenzione di produrre un Syrah che potesse rivaleggiare con i grandi vini internazionali della stessa tipologia sono stato alquanto scettico, pensando agli eleganti Hermitage e Cote Rotie della Valle del Rodano, ma quando ho assaggiato per la prima volta il Sole dei Padri mi sono reso conto che il modello seguito era quello dei potenti vini australiani e che avevo davanti un Syrah che probabilmente non aveva eguali in Sicilia per ricchezza e concentrazione.
Il colore rosso impenetrabile e la densità sono così marcati che sembra quasi che il vino non scivoli nel bicchiere; al naso si apre con i caratteristici aromi di more e pepe nero e continua con sentori di prugna, ciliegia sotto spirito, tabacco, vaniglia e aromi balsamici di eucalipto. Il sapore è molto intenso e complesso, con tannini ben presenti ma che non disturbano il delicato equilibrio gustativo e con un finale pulito e molto persistente. Oggi faccio a Francesco quei complimenti che non gli ho mai espresso, consapevole che questo vino migliorerà nei prossimi 10 anni. Lo trovo magnifico con le costolette di agnello alle erbe fini e con il classico capretto al forno alla siciliana. In enoteca si trova a circa 35 euro.


Gaspare Mazzara
    COSA BEVO


Un Syrah senza eguali

soledeipadri.jpgQuando Francesco Spadafora, titolare dell’omonima Azienda Agricola a Monreale (Palermo), mi ha detto che aveva intenzione di produrre un Syrah che potesse rivaleggiare con i grandi vini internazionali della stessa tipologia sono stato alquanto scettico, pensando agli eleganti Hermitage e Cote Rotie della Valle del Rodano, ma quando ho assaggiato per la prima volta il Sole dei Padri mi sono reso conto che il modello seguito era quello dei potenti vini australiani e che avevo davanti un Syrah che probabilmente non aveva eguali in Sicilia per ricchezza e concentrazione.
Il colore rosso impenetrabile e la densità sono così marcati che sembra quasi che il vino non scivoli nel bicchiere; al naso si apre con i caratteristici aromi di more e pepe nero e continua con sentori di prugna, ciliegia sotto spirito, tabacco, vaniglia e aromi balsamici di eucalipto. Il sapore è molto intenso e complesso, con tannini ben presenti ma che non disturbano il delicato equilibrio gustativo e con un finale pulito e molto persistente. Oggi faccio a Francesco quei complimenti che non gli ho mai espresso, consapevole che questo vino migliorerà nei prossimi 10 anni. Lo trovo magnifico con le costolette di agnello alle erbe fini e con il classico capretto al forno alla siciliana. In enoteca si trova a circa 35 euro.


Gaspare Mazzara

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gabriele Boffa

Locanda del Sant'Uffizio Enrico Bartolini

Cioccaro di Penango (At)

1) Asparago, seirass e tuorlo al curry

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search