Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cronache dal Vinitaly il 13 Aprile 2011
di Redazione

“Il 45° Vinitaly si è chiuso confermandosi la più grande fiera del mondo per il business e la cultura del vino.

Una passerella d’eccezione anche per in nostri vini. Da tempo ormai si beve infatti sempre più anche cosentino”. Sono le affermazioni di Giuseppe Gaglioti (nella foto), presidente della Camera di Commercio di Cosenza, commentando l’esito della fiera di Verona, ed anticipa: “I vini del nostro territorio stanno per ottenere la Dop Terre di Cosenza. Il Vinitaly è stata l’occasione per lanciarli e farli degustare ed apprezzare in anteprima”.
Ventotto è il numero delle aziende selezionate dalla Camera di Commercio di Cosenza e che hanno preso parte al Vinitaly. Bianchi, rosati, rossi e passiti. “Possiamo essere orgogliosi – prosegue Gaglioti – di bianchi secchi e leggeri e altri vini lievi, giovani e moderni di ottima qualità. Contiamo grandi vini da meditazione come il Moscato di Saracena ed altri passiti e, persino, qualche rosso giovane da portare alla temperatura giusta per felici abbinamenti con il pesce”.
E siccome il vino non è solo un prodotto ma anche lo specchio di un territorio, “l’ente camerale non si è limitato a portare in fiera le eccellenze enologiche di quattordici selezionate aziende vitivinicole. I successi e le sicure promesse della ‘Cantina Cosenza’ sono stati accompagnati a Verona da una galleria di fragranti extravergini, da conserve alimentari, tipicità dolciarie, golosità ai fichi, al cedro ed alla liquirizia”. Una ‘Missione Vinitaly’ è stata definita, con un programma fitto di appuntamenti messi a punto con l’Ais Calabria. Degustazioni dunque, banchi d’assaggio, approfondimenti, confronti e talk-show con esperti e giornalisti del settore. L’ente invece ha proposto il ‘Taste&Buy” che mette insieme produttori e buyers provenienti da tutto il mondo. “Lasciamo tutti soddisfatti questo Vinitaly 2011 – conclude Gaglioti –. Una manifestazione quest’anno brillante che ha permesso contatti anche alle aziende meno dimensionate. Adesso tocca alle imprese”.

Sandra Pizzurro


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search