Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Diario goloso il 31 Agosto2021
Luca Landi

di Gianluca Rossetti

Siamo in Versilia, la parte nord-occidentale della Toscana, una riviera costiera dalla forte vocazione turistica con un esteso litorale sabbioso ed una vivace attività mondana.

Alcuni comuni, come Pietrasanta, Lucca, Viareggio o Forte di Marmi ultimamente hanno puntato molto sul turismo culturale, che ha condotto in zona un turismo molto diversificato rispetto a quello del passato, che cercava sostanzialmente relax e divertimento disimpegnato. A questo allacciamo il nostro discorso sulla ristorazione, spesso troppo sottovalutata, di queste zone. Dalle alpi Apuane alla costa la biodiversità è infatti incredibilmente varia e sfaccettata, tanto è vero che nel tempo la cucina Lucchese e Viareggina si sono fatte notare anche tra quelle ben più note della nostra penisola. Nel nostro tour enogastronomico abbiamo provato due ristoranti che vogliamo consigliarvi: Il Magnolia, 1 stella michelin all’interno dell’Hotel Byron di Forte dei Marmi e il Lunasia, 1 stella michelin all’interno dell’hotel Plaza De Russie di Viareggio. Due ristoranti all’interno di hotel come evidenziato, al quale vorremmo indirizzare il nostro pubblico di lettori indipendentemente dalla residenza nelle meravigliose camere delle strutture.

(Magnolia)

Il ristorante Magnolia si trova infatti sul lungomare di Forte di Marmi, è capitanato dallo chef partenopeo Cristoforo Trapani che da anni ne comanda la brigata all’insegna di una cucina campano-toscana; lo chef ha portato a “La Magnolia” importanti esperienze maturate nelle cucine di alcuni tra i migliori maestri, come Heinz Beck, Antonino Cannavacciuolo, Moreno Cedroni, Davide Scabin, Mauro Colagreco o Yannick Alleno. L’idillio delle due cucine, quella della Versilia e quella Campana, sfocia in gusti classici, conosciuti ma sempre sicuri e ben eseguiti. Il classico porto sicuro dove godere di una memorabile cena gourmet all’insegna di un grande pescato (ma non solo, da provare anche il menu di terra), e di preparazioni che spaziano tra il classico e l’innovativo, senza dimenticare le influenze di territorio di origine e di lavoro. Nessun ingrediente sofisticato, ma materie prime “popolari” nel senso più comune del termine, capaci di arrivare a un risultato eccellente, al pari di un prodotto che, al contrario è o è considerato
pregiato in partenza.

(I rigatoni)

Il piatto che ci è piaciuto di più? Strano a dirlo, ma è il pre-dessert: rigatoni dolci con pomodoro e mozzarella; un po’ la sintesi di quello che abbiamo appena scritto. Netto, pensato, stilisticamente perfetto e in ultimo, emozionante. Una tappa da non perdere se passate da queste parti.

Qualche chilometro distante da Forte dei Marmi troviamo Viareggio, dove il nostro consiglio gastronomico non può che menzionare un altro ristorante stellato all’interno di un grande hotel, il “Lunasia” di Luca Landi, chef Lucchese (di Bagni di Lucca per l’esattezza). Qui troviamo una cucina mediterranea e gourmet che esalta l’estetica e i sapori attraverso piatti a base di pesce e ingredienti del territorio; tutti quanti ricchi di storia, freschi, elaborati con tecnica e fantasia e scelti in base alla stagionalità. Sul lungomare di Viareggio un mix di classicità e innovazione, colori e profumi. Elementi che contribuiscono a trasformare ogni portata in un’autentica opera. Noi da Luca Landi eravamo già stati, godendo della grande tecnica messa al servizio delle sue idee, con una cucina influenzata dai tanti viaggi dello chef, che si intersecavano nei piatti donandogli tocchi asiatici, marocchini e nordeuropei. Questa volta alla tecnica abbiamo trovato evidenziato un nuovo concetto, forse a noi ancora più caro: una ricerca sfrenata dei migliori ingredienti in assoluto del territorio. Luca Landi ci ha infatti raccontato una storia in ogni piatto, da dove arrivano i suoi pomodori, qual è la sua idea sul pescato del territorio, quale iter ha dovuto seguire per arrivare ad avere determinati fornitori… insomma, un lavoro portato avanti durante il lockdown, che è stato una tragedia per alcuni, un’opportunità incredibile per altri.

(Cartellata)

Non è scontato che uno chef stellato continui e sfrutti questo inatteso e probabilmente non voluto tempo per migliorarsi ancora di più, per fare prove, per stringere il rapporto con i produttori, ma in questo caso questo lavoro ha pagato tanto, e lo si vede nella sua cucina. Piatti impeccabili, ricchi di storie da raccontare. Un esempio? Il piatto migliore probabilmente “Cartellata” pasta farcita di razza pepe nero, tartufo, spinaci e telline. Un tripudio di sapori, di profumi di mare, gusti forti e appunto, la tecnica che contraddistingue Landi. Un piatto che vale il prezzo del biglietto. Per chiudere, queste sono due delle tante note di merito di un viaggio enogastronomico in Versilia, terra che ha da dare molto di più di quanto si pensi. Luoghi da appuntarsi per il prossimo weekend o le prossime vacanze. E se passate, segnatevi questi due ristoranti, perché ne vale davvero la pena.

Magnolia c/o Hotel Byron
Viale Repubblica 59 - Forte dei Marmi, LU
T. 0584 787052
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lunasia c/o Hotel Plaza de Russie
Piazza Massimo D’Azeglio, 1 - Viareggio (Lu)
T. 0584 44449
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Lacalamita

Lula pane e dessert

Trani (Bt)

1) Tartelletta di stagione

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search