Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa bevo il 29 Gennaio2014

Uscirà a febbraio sul mercato ed è la risposta del Sud ai vini aromatici che imperano negli aperitivi di mezza Italia. 

Planeta lancia un'alternativa al must nordico dell’happy hour con il Moscato di Noto Doc. Nasce nella tenuta Buonivini, 51 ettari a Noto nel cuore barocco della Sicilia. Non proviene da surmaturazioni o appassimenti, ma da raccolta prematura. L’esplosività tipica del vitigno viene sostenuta, infatti, da una sorprendete freschezza. Il sorso di questa nuova etichetta è suadente, facile e pieno di energia. Abbiamo degustato l’annata 2013 en primeur nella tenuta Ulmo di Planeta, a Sambuca di Sicilia, insieme ad Alessio Planeta, che ci ha illustrato l’idea alla base del progetto spiegando come "la Sicilia, nelle sue tante sfaccettature, consente di produrre vini piacevoli, immediati e a prezzo contenuto".
 
La presentazione ufficiale avverrà in occasione del Vinitaly. La fase di test si è articolata l’anno scorso in poche migliaia di bottiglie, attendendo l’inizio del 2014 per offrire al pubblico dei wine lover l’alternativa, più consistente in termini di produzione, totalmente Made in Sicily al Gewürztraminer e agli altri bianchi aromatici molto di moda in questo periodo. Che ammicca però al fascino delle alte latitudini presentandosi con una renana. Omaggio voluto. In potenza aromatica e acidità spiccata, poi, non è da meno. Da come si presenta al calice dimostra di saper tenere testa e conquista per il bouquet ampio, floreale e tropicale e per la grande leggerezza. Diversi gli abbinamenti che richiama, dai formaggi stagionati ai crudi di pesce. Un vino trasversale dell'estremo sud d'Italia. Costerà allo scaffale meno di 10 euro. 

Manuela Laiacona

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Caterina Ceraudo

Ristorante Dattilo

Crotone

4) Olio e vino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search