Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa bevo
di Redazione

COSA BEVO

Un bianco
che sa di territorio

Non si può certo dire che i fratelli Valneo e Antonino Livon stiano con le mani in mano: dopo aver portato ai vertici nazionali l'azienda di famiglia, formata da vigneti acquistati dal padre Dorino negli anni '60, prima ancora dell'attribuzione delle Doc Collio e Colli Orientali del Friuli, hanno continuato ad ampliarla rivolgendo la loro attenzione anche alla Toscana e all'Umbria, ma sempre senza perdere di vista il fattore qualità. Nella vasta gamma dei vini bianchi spicca il Braide Alte, "quadriga" trainata da cavalli di razza tutti ben ambientati nel territorio - Chardonnay, Sauvignon, Picolit e Moscato Giallo - lungamente affinato prima in barriques e poi in bottiglia.
Le veste giallo paglierino carico con sfumature color oro e la densità con la quale scorre nel bicchiere ne fanno presagire la complessità e la potenza, che diventa certezza quando se ne inspirano i profumi, che spaziano da quelli delicati di fiori di biancospino, pesca, ananas e banana a quelli più evoluti di miele, vaniglia e frutta secca, con eleganti note speziate di noce moscata e rosmarino. Morbido e vellutato in bocca, dal gusto pieno e ben equilibrato grazie anche alla presenza di una buona acidità, richiama perfettamente le sensazioni olfattive e termina con piacevoli ricordi di mandorla amara.
Da abbinare a piatti ricchi a base di pesce come il risotto ai frutti di mare, la cernia alla marinara e il baccalà mantecato con patate, è ottimo anche con i formaggi freschi e con l'agnello e le carni bianche in genere. Costa circa 20 euro.
 

Gaspare Mazzara

COSA BEVO

Un bianco
che sa di territorio

Non si può certo dire che i fratelli Valneo e Antonino Livon stiano con le mani in mano: dopo aver portato ai vertici nazionali l'azienda di famiglia, formata da vigneti acquistati dal padre Dorino negli anni '60, prima ancora dell'attribuzione delle Doc Collio e Colli Orientali del Friuli, hanno continuato ad ampliarla rivolgendo la loro attenzione anche alla Toscana e all'Umbria, ma sempre senza perdere di vista il fattore qualità. Nella vasta gamma dei vini bianchi spicca il Braide Alte, "quadriga" trainata da cavalli di razza tutti ben ambientati nel territorio - Chardonnay, Sauvignon, Picolit e Moscato Giallo - lungamente affinato prima in barriques e poi in bottiglia.
Le veste giallo paglierino carico con sfumature color oro e la densità con la quale scorre nel bicchiere ne fanno presagire la complessità e la potenza, che diventa certezza quando se ne inspirano i profumi, che spaziano da quelli delicati di fiori di biancospino, pesca, ananas e banana a quelli più evoluti di miele, vaniglia e frutta secca, con eleganti note speziate di noce moscata e rosmarino. Morbido e vellutato in bocca, dal gusto pieno e ben equilibrato grazie anche alla presenza di una buona acidità, richiama perfettamente le sensazioni olfattive e termina con piacevoli ricordi di mandorla amara.
Da abbinare a piatti ricchi a base di pesce come il risotto ai frutti di mare, la cernia alla marinara e il baccalà mantecato con patate, è ottimo anche con i formaggi freschi e con l'agnello e le carni bianche in genere. Costa circa 20 euro.
 

Gaspare Mazzara


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Maurizio Albarello
Trattoria Antica Torre
Barbaresco (Cn)

Stefano Mazzone

Grand Hotel Quisisana

Capri (Na)

2) Tortelli di cipolle al burro di acciughe e pecorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search