Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa leggo il 04 Dicembre 2008
di

COSA LEGGO

Cibo, questione di cultura

Ci sono i racconti mitologici sull’origine del mondo (con Crono che divora i propri i figli in un raptus di appetito furibondo) e il pensiero filosofico di Feuerbach (“l’uomo è ciò che mangia”). C’è la storia, con le abbuffate alle corti europee nel 1700 e le carestie. E non mancano le favole, i cunti della tradizione popolare, la letteratura, tra poesie e citazioni curiose. E poi, naturalmente, ci sono le ricette. Che attraversano le epoche, raccontano le culture, diventano specchio della struttura di ogni società.
Eccoli alcuni degli ingredienti di “Labirinti di gusto. Dalla cucina degli dèi all’hamburger di McDonald” di Chiara Platania (edizioni Dedalo). Il libro, la cui prefazione porta la firma di Pietro Barcellona, è un viaggio attraverso le mutazioni della gastronomia e del rapporto dell’uomo con il cibo. L’autrice, che presso il Centro Fernand Braudel dell’Università di Catania studia il rapporto tra alimentazione e culture mediterranee, porta il lettore tra califfi e pensatori occidentali, lo conduce nel cuore dello spirito religioso e lo pone davanti allo stridente disequilibrio del mondo contemporaneo, stretto fra la fame e l’opulenza, fra il ritorno alla terra e “le pillole per le mucche”, fra la tradizione che scompare e la “McAlimentazione globale”.
Un viaggio, dicevamo, scandito da aneddoti e pillole di arte culinaria. Così diventa avventuroso e affascinante anche il “cammino” della melanzana. Dall’India al Mediterraneo. Dal curry delle salse arabe all’aceto della caponata.

Vicky Sorci

COSA LEGGO

Cibo, questione di cultura

Ci sono i racconti mitologici sull’origine del mondo (con Crono che divora i propri i figli in un raptus di appetito furibondo) e il pensiero filosofico di Feuerbach (“l’uomo è ciò che mangia”). C’è la storia, con le abbuffate alle corti europee nel 1700 e le carestie. E non mancano le favole, i cunti della tradizione popolare, la letteratura, tra poesie e citazioni curiose. E poi, naturalmente, ci sono le ricette. Che attraversano le epoche, raccontano le culture, diventano specchio della struttura di ogni società.
Eccoli alcuni degli ingredienti di “Labirinti di gusto. Dalla cucina degli dèi all’hamburger di McDonald” di Chiara Platania (edizioni Dedalo). Il libro, la cui prefazione porta la firma di Pietro Barcellona, è un viaggio attraverso le mutazioni della gastronomia e del rapporto dell’uomo con il cibo. L’autrice, che presso il Centro Fernand Braudel dell’Università di Catania studia il rapporto tra alimentazione e culture mediterranee, porta il lettore tra califfi e pensatori occidentali, lo conduce nel cuore dello spirito religioso e lo pone davanti allo stridente disequilibrio del mondo contemporaneo, stretto fra la fame e l’opulenza, fra il ritorno alla terra e “le pillole per le mucche”, fra la tradizione che scompare e la “McAlimentazione globale”.
Un viaggio, dicevamo, scandito da aneddoti e pillole di arte culinaria. Così diventa avventuroso e affascinante anche il “cammino” della melanzana. Dall’India al Mediterraneo. Dal curry delle salse arabe all’aceto della caponata.

Vicky Sorci


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

4) Provola affumicata dessert

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search