Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa leggo il 17 Gennaio 2008
di Emanuele Di Bella
    COSA LEGGO

Il cibo tra Bibbia, musica e storia

cibo_eitco_dietetico.jpg“... Abele fu pastore di greggi e Caino agricoltore. Dopo qualche tempo Caino fece al Signore un’offerta dei frutti della terra e Abele pure offrì dei primogeniti dei suoi greggi e dei più grassi. Or il Signore gradì Abele e ciò che gli offriva; ma non guardò Caino nella sua scadente offerta”. Con questo passo della Genesi (4,2-5) Caterina e Giorgio Calabrese danno inizio al loro viaggio fra tradizioni, curiosità, origini e scienza degli alimenti della nostra tavola. “Cibo etico e cibo dietetico” (edizioni Piemme, 17,90 euro), è un libro che racconta il cibo attraverso le sacre scritture, la letteratura, la musica, l’arte, la storia. Ma è anche l’approfondimento degli articoli che i due autori hanno scritto per anni sul magazine “Specchio” della Stampa: li hanno raccolti e arricchiti, secondo la nuova concezione alimentare che Giorgio Calabrese, nutrizionista, sta studiando, un nuovo programma per servirsi al meglio dei cibi per ritrovare la forma fisica, la salute, il gusto per la buona tavola. Ma non solo: con “Cibo etico e cibo dietetico” si indaga sull’origine degli alimenti, come nascono e si evolvono e si dà spazio anche ai vecchi sapori che ora stanno tornando di moda. Questa è “l’era della riscoperta”, scrivono i due autori i quali lanciano anche, sin dalle prime righe, il concetto di “dieta sociale”. Il cibo è una occasione di vita, anche perché oggi di cibo si discute: ci sono persone interessate al valore biologico o calorico, altre vogliono conoscerne le origini, altre ancora le tecniche di produzione, e le curiosità legate alla tavola.


G.L.M.
    COSA LEGGO

Il cibo tra Bibbia, musica e storia

cibo_eitco_dietetico.jpg“... Abele fu pastore di greggi e Caino agricoltore. Dopo qualche tempo Caino fece al Signore un’offerta dei frutti della terra e Abele pure offrì dei primogeniti dei suoi greggi e dei più grassi. Or il Signore gradì Abele e ciò che gli offriva; ma non guardò Caino nella sua scadente offerta”. Con questo passo della Genesi (4,2-5) Caterina e Giorgio Calabrese danno inizio al loro viaggio fra tradizioni, curiosità, origini e scienza degli alimenti della nostra tavola. “Cibo etico e cibo dietetico” (edizioni Piemme, 17,90 euro), è un libro che racconta il cibo attraverso le sacre scritture, la letteratura, la musica, l’arte, la storia. Ma è anche l’approfondimento degli articoli che i due autori hanno scritto per anni sul magazine “Specchio” della Stampa: li hanno raccolti e arricchiti, secondo la nuova concezione alimentare che Giorgio Calabrese, nutrizionista, sta studiando, un nuovo programma per servirsi al meglio dei cibi per ritrovare la forma fisica, la salute, il gusto per la buona tavola. Ma non solo: con “Cibo etico e cibo dietetico” si indaga sull’origine degli alimenti, come nascono e si evolvono e si dà spazio anche ai vecchi sapori che ora stanno tornando di moda. Questa è “l’era della riscoperta”, scrivono i due autori i quali lanciano anche, sin dalle prime righe, il concetto di “dieta sociale”. Il cibo è una occasione di vita, anche perché oggi di cibo si discute: ci sono persone interessate al valore biologico o calorico, altre vogliono conoscerne le origini, altre ancora le tecniche di produzione, e le curiosità legate alla tavola.


G.L.M.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

3) Animelle, fagiolini e tartufo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search