Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa leggo il 12 Marzo2018

L'altro giorno incontro Bonetta dell'Oglio sull'aereo per Milano. Conosco Bonetta da un po' di anni ormai ed è una persona da quell'entusiasmo contagioso raro e piacevole. 

Sempre proiettata in avanti, capace di renderti interessante anche le cose a cui tu non dedicheresti mai attenzione. Sbagliando. Prima che potessi chiederle cosa ha fatto in questi ultimi mesi lei era già con la testa immersa nel futuro, a descrivermi iniziative e programmi. Poi all'improvviso tira fuori un libro. Il suo libro. Il suo primo libro. Non ne sapevo nulla. Lo guardo, lo sfoglio, lo leggo tutto d'un fiato. Si chiama Romanzo Culinario e Bonetta dell'Oglio lo firma assieme ad Eleonora Lombardo, brava giornalista dalla scrittura colta e raffinata. Un bel tandem.

Il libro, edito da Edizioni Lema, 25 euro, 116 pagine, ha un sottotitolo che è un programma chiaro dell'autrice: "La cucina di Bonetta dell'Oglio - Una rivoluzione siciliana". Di che libro si tratta? Semplice e disarmante. È il condensato di una vita condotta dal filo della passione per la cucina. Ma che guarda il cibo dall'alto perché a Bonetta interessa sì la materia prima e il suo percorso produttivo ma soprattutto interessano le persone e più le persone mettono la faccia in quello che fanno, più le piacciono. Non a torto, ovviamente. E così il Romanzo Culinario si snoda attraverso il pensiero di Bonetta ma anche con il racconto di quattro personaggi che hanno tracciato l'attività professionale dell'autrice del libro. C'è il mugnaio-visionario Filippo Drago di Mulini del Ponte, straordinario produttore di farine; l'apicoltore-poeta Carlo Amodeo che ha il grande merito di aver salvato dall'estinzione l'ape nera sicula; ed ancora uno straordinario allevatore come Giuseppe Grasso che ci insegna come mangiare la carne a dispetto di ogni pregiudizio; ed infine l'agricoltore-filosofo Nino Montalbano, l'uomo che fa buono tutto ciò che coltiva, forse colui che più ha influenzato l'approccio di Bonetta. Su Drago ed Amodeo sono disposto a mettere non una ma due mani sul fuoco per la loro onestà intellettuale, il coraggio, la passione e la fantasia. Gli altri due non li conosco ma posso affermare che sono personaggi fuori dal comune che contribuiscono in modo determinante a tracciare il profilo di Bonetta dell'Oglio. Che sarebbe riduttivo chiamare cuoca errante. C'è qualcosa di diverso e moderno. L'approccio - e lo dicevamo qualche riga prima - è quello di chi vede nel cibo la possibilità di un nuovo umanesimo. L'essere umano prima di tutto. Che è anche la filosofia di Slow Food. A cui ovviamente Bonetta si è anche ispirata. Il libro si completa con una lunga serie di ricette, tutte da poter replicare a casa, con una descrizione empatica, affabile, conviviale. Perché sembra dirci Bonetta non solo l'uomo è ciò che mangia, ma è il cibo stesso a trasformarsi in noi. 

F.C.

Romanzo Culinario
Bonetta dell'Oglio - Eleonora Lombardo
Edizioni Leima
116 pagine
25 euro

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Carmine di Donna

www.carminedidonna.it

3) Bignè con croccante e crema pasticcera

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search