Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa leggo il 18 Giugno2022

Prima di Giulio Tremonti l'avevano detto i latini: "Carmina non dant panem".

Come a dire, cercatevi un buon lavoro ché poesia, pittura e cultura in generale non hanno mai sfamato nessuno. Principio che, però, negli ultimi anni in molti hanno tentato di ribaltare. Ultimamente lo ha fatto anche il ministro della cultura Dario Franceschini con un volume che proprio al mangiare con la cultura fa riferimento. E' sicuramente il racconto di un'avventura politica, la sua. Ma anche quello da ministro dei Beni culturali, alla guida di un settore difficile, complesso, che secondo Barack Obama però è il lavoro più bello del mondo.

E spiega la sua teoria l'esponente del Pd, analizzando lo sviluppo "sempre meno basato su cantieri e fabbriche e sempre più sull’industria creativa e immateriale, più sui contenuti che sui contenitori". L'uomo è abile, ha svolto quattro mandati con i governi Renzi, Gentiloni, Conte e Draghi. E ora guarda al futuro che potrà essere ancora motore di crescita solo se "assumerà come pilastri le arti, i saperi, il paesaggio, la creatività". Ripartire dalla cultura, insomma, è "l’unica via possibile per costruire un’Italia capace di cambiare e di crescere", così come sarà la cultura che aiuterà la ricostruzione, a guerra finita, "per lenire e ricucire tra chi si è combattuto".

Giancarlo Macaluso 

Dario Franceschini
Con la cultura non si mangia?
176 pagine
La Nave di Teseo
18 €

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search