Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa leggo il 14 Maggio2015

Un lavoro certosino e lunghissimo. Che però ha portato ad un risultato notevole. È uscito il libro “La vitivinicoltura siciliana con particolare riguardo al decennio 2004-2013 (500g edizioni, 234 pagine, 20 euro) di Salvatore D’Agostino.

Il libro è un vero manuale della vitivinicoltura siciliana degli ultimi dieci anni, “i più interessanti”, spiega l’autore che per la prefazione ha scelto Calogero Mannino, più volte Ministro e produttore viti-vinicolo a Pantelleria. “Il vino siciliano – dice Mannino – oggi non va più alla distillazione, ma va in bottiglia, ancora non in modo completo e soddisfacente perché uno degli sbocchi di maggiore spessore è rimasto il mercato sfuso”.
D’Agostino, nel suo lavoro, racconta innanzitutto il mondo del vino partendo proprio dalla preistoria e fino ai giorni nostri, parlando delle diverse varietà, delle produzioni, tipologie, doc e docg, i produttori ed i confezionatori. Ma il lavoro più interessante è la realizzazione di elenchi precisi e dettagliati su tutti i produttori siciliani, divisi per provincia. Un lavoro certosino che ha richiesto moltissimo tempo e svariata pazienza.
Il libro si può definire come una sorta di radiografia molto dettagliata della vitivinicoltura siciliana, la regione più vitata d’Italia. “Per poter affrontare il mercato – spiega D’Agostino – è necessario conoscere le proprie potenzialità. Questo libro vuole, nel suo piccolo, essere uno strumento di conoscenza, di lavoro e di comunicazione per i tecnici di un comparto con un business complessivo (delle circa 900 aziende, ndr) stimato di oltre 1,3 miliardi di euro”.
D’Agostino, che di professione è chimico, è stato direttore dell’Istituto regionale vite e vino di Palermo, formando, durante il suo mandato, un gruppo di tecnici che ha rappresentato un vero centro di promozione, sostegno, consulenza delle trasformazioni della viticoltura.

Rosa Russo

La vitivinicoltura siciliana con particolare riguardo al decennio 2004-2013
Salvatore D’Agostino
Edizioni 500g
236 pagine
Prezzo 20 euro
e-book 10 euro

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search