Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Dove dormo il 17 Marzo 2018
di C.d.G.

Sulla strada che conduce verso la Valle dei Templi ad Agrigento, a ridosso della riserva naturale della Macalube, scopriamo un bio resort che vale il viaggio: Fontes Episcopi, una dimora storica che ha il fascino di tempi ormai dimenticati. 

Le sue origini sono nobiliari. La storia narra che il barone Ignazio Genuardi, autorevole personaggio del luogo, volle donare al proprio figlio Gerlando una bella dimora di campagna. Un luogo in cui raccogliersi, meditare, leggere e godersi gli straordinari benefici della natura. Le eccezionali doti umane e intellettuali portarono presto Gerlando Genuardi alla carriera ecclesiastica e a diventare poi un amatissimo vescovo. Da qui il nome di Fontes Episcopi, la dimora del vescovo che oggi rinasce dopo un sapiente restauro, durato sette anni, ad opera dei fratelli Tedesco. La struttura è un focolare domestico dal sapore antico, dotata di otto camere, di una spa, di una piscina attualmente in fase di realizzazione e di un ristorante interno. “Fontes Episcopi è un work in progress continuo – racconta Maurizio Tedesco, il farmacista che ama la “natura terapia” – . Nasce perché volevamo fare qualcosa per il nostro territorio e da un anno è aperto ai nostri ospiti”. “Non ci sentiamo proprietari di tutto questo, ma semplicemente custodi – prosegue nel suo racconto -  Ciò che ci ha spinto ad attivarci in questa sfida, rischiosa per molti versi, è stato il desiderio di rimboccarci le maniche per il territorio magnifico in cui viviamo. Non ci aspettiamo di raggiungere standard di qualità elevati da super resort di lusso, ma facciamo le cose a modo nostro, passo dopo passo. I risultati però ci stanno premiando, perché il mercato del turismo oggi si sta spostando sul valore dell’esperienza. Ed è proprio l’esperienza, quella delle giornate siciliane, genuine e spensierate, che si sperimenta qui a Fontes Episcopi”.

Aperto da un anno il bio resort ha registrato più di 1.800 presenze, soprattutto straniere, americane, australiane e nord europee, divenendo il luogo del benessere, in cui è possibile vivere esperienze di quotidianità siciliana “su misura”, che lasciano riscoprire il sapore antico della vita contadina e dei suoi ritmi, impreziosito dal lusso naturale di trattamenti e coccole per il corpo e per la mente. Per fare alcuni esempi, al bio resort, si può vivere l’esperienza della raccolta delle olive: una tre giorni in cui si apprendono le tecniche di raccolta, si visita il frantoio, si produce un olio e si godono trattamenti e massaggi all’olio d’oliva. E poi c’è l’ortoterapia, ciascun ospite può raccogliere i propri ortaggi e cucinarli nella cucina comune, insieme a mamma Maddalena. Sì, non chiamatela cuoca ma mamma, depositaria dei segreti della cucina tradizionale del luogo. Nessuna formalità, nessun cappello da chef. Come in una casa, all’interno della famiglia, è lei che si prende cura dei suoi ospiti, coinvolgendoli in cucina, preparando ricette squisite con gli ortaggi dell’orto e i prodotti del luogo.

Mamma Maddalena, mamma nella vita privata e a Fontes Episcopi, è una donna aragonese a cui la mamma e la nonna hanno trasferito la sapienza della cucina di una volta. La si osserva sempre sorridente ed entusiasta, mentre impasta, cucina o sforna le sue deliziose pietanze. La cucina è un luogo accessibile a tutti, proprio come a casa. Insomma se ne avrete voglia, potrete anche entrarvi e domandare “cosa si mangia oggi?”, sgranocchiare qualcosa, annusare le spezie e mescolare le verdure in padella. Ma anche raccogliere insieme a lei gli ortaggi da scegliere, per decidere insieme cosa cucinare. Intorno alla dimora ci sono infatti un orto, 1.500 alberi di ulivo e tre ettari coltivati a grani antichi. Si produce un olio extra vergine d’oliva che è un blend delle cultivar Coratina e Biancolilla: una vera delizia per impreziosire i piatti della mamma. Il ristorante, in una delle stanze della casa, è a misura di famiglia e accogliente, come tutto l’ambiente intorno.

Il Bio Resort, in cui dominano i colori bianco e verde oliva, si sviluppa su due elevazioni attorno alla corte centrale. Al piano terra dove originariamente si trovavano il salone, le camere dei contadini e del fattore, sono state ricavate la hall e gli spazi comuni. Lo stile dei mobili evoca il tepore delle antiche case, con materiali di risulta, pezzi di strumenti artigianali restaurati e oggetti introvabili che testimoniano la storia della cultura contadina, scolastica, sociale, familiare e perfino farmaceutica di un tempo. Negli spazi delle cucine si è scelto di riproporre l’attuale cucina, oggi come ieri, “focolare della casa”. Ma non è tutto. Al primo piano, sono state ricavate le camere degli ospiti, otto in totale e tutte diverse. Mentre nelle aree delle stalle e del palmento oggi si trovano gli ambienti del centro benessere, per la gioia di chi ama il vivificante contatto con la natura, il benessere e l’armonia dei sensi. La spa è un piccolo scrigno dedicato alla cura del corpo e della mente, fondato sui principi della natura terapia. Al suo interno, si possono fare bagni defaticanti al fieno, nel palmento, che diventa un letto sul quale riposare, bagni in botti, pediluvi, massaggi con erbe aromatiche raccolte e tanto altro.

“Noi crediamo che il bello possa curare e che la natura è ciò che di più bello abbiamo ricevuto in dono. Spesso prepariamo cosmetici naturali insieme agli ospiti”, racconta Maurizio Tedesco, trasmettendo la sua passione per la medicina e per la cosmesi naturale. Per il primo anno la struttura è rimasta sempre aperta, con una pausa a novembre e dicembre. “In realtà non sappiamo dire con esattezza quale sarà il periodo di chiusura, perché amiamo lavorare, ma non siamo a disposizione del business – spiega Tedesco - .Come accade in famiglia, ci si riposa quando si avverte il bisogno di farlo per rigenerarsi. Potremmo pensare ad una chiusura da mantenere per quei mesi oppure no; dipenderà da come ci sentiremo e dalla nostra energia per poter fare sempre del nostro meglio, non certo dalle prenotazioni in arrivo”.

F.L.

Fontes Episcopi Bio Resort
c.da Fontes Episcopi, SP 8 – Aragona (Ag)
+39 0922 36664; +39 388 8068373 ; +39 347 4314674
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.fontespiscopi.it
Aperto tutto l'anno
Presso Dus: da € 120


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search